Cocktail

Plastica sì o plastica no: ecco come scegliere

Ci sono mille modi per poter utilizzare la plastica al bar, e quello più comune è sicuramente il bicchiere. In questo momento di grandi polemiche vediamo come usare comodamente la plastica senza inquinare.

Chi dice che l’uso della plastica negli ambienti pubblici aumenti l’inquinamento non dice certo una falsità. Occorre di sicuro limitare l’utilizzo di elementi plastici (e questo vale per tutto il pianeta in generale), aumentare la raccolta differenziata ma, soprattutto, occorre cambiare la mentalità delle persone.

La plastica in sé non è un elemento inquinante (seppur difficilmente biodegradabile), ma è l’uso che se ne fa a renderla pericolosa per l’ambiente. In un locale pubblico o in un bar, la plastica è un elemento molto utile se si sanno scegliere marchi di qualità che uniscono il design all’innovazione. Policarbonato, polipropilene e tritan, infatti, sono materie prime di nuova generazione che riducono al minimo gli sprechi.

shotin

Dobbiamo anche dire che le nuove normative comunali e statali sulla sicurezza (quelle che impediscono la somministrazione di bevande in bottiglie di vetro all’esterno dei locali) hanno contribuito ad aumentare l’utilizzo della plastica, che è diventata così essenziale per un barman. Anche qui è fondamentale la capacità di scelta del gestore: rivolgetevi sempre a prodotti Made in Italy e di aziende di qualità ed esperienza, che non solo sapranno consigliarvi meglio circa il design ed il colore giusto per voi, ma che sapranno anche proporvi i prodotti col minor impatto ambientale.

Chi l’ha detto, infatti, che la plastica deve essere per forza usa e getta? Potete scegliere prodotti e materiali che hanno un lunghissimo ciclo di vita, e trattare i vostri bicchieri in plastica proprio come trattereste un bicchiere in vetro, con oltre 300 lavaggi assicurati in lavastoviglie. In più, alcune aziende, garantiscono scontistiche importanti ai clienti che recuperano bicchieri per poterli riciclare, riutilizzandoli poi per usi non alimentari. Se usata con la testa, quindi, la plastica si può gestire senza che diventi un problema per l’ambiente, concentrandosi anche sui metodi di raccolta differenziata nel vostro locale.

Share