Impresa Bar

Resto al Sud: il rilancio dell’imprenditoria giovanile under 36 nel Mezzogiorno

bando resto al sud

Finalmente, dopo una lunga attesa, dal 15 gennaio 2018 è possibile presentare le domande per l’accesso agli incentivi Resto al Sud. La nuova agevolazione ha come obiettivo quello di facilitare la nascita di nuove micro e piccole imprese nel Sud Italia per riuscire a sostenere la crescita economica.

Il provvedimento, finalizzato a spingere l’imprenditoria giovanile nel Sud, ha una dotazione finanziaria complessiva di 1 miliardo e 300 milioni, e prevede un contributo a fondo perduto (35% dell’investimento) e un finanziamento bancario a tasso zero (65% dell’investimento).

L’intervento finanziario è rivolto ai soggetti di età compresa tra i 18 e 35 anni d’età residenti in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia che presentino i requisiti stabiliti dal bando. Sono agevolati i progetti relativi alla produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato o dell’industria, ovvero relativi alla fornitura di servizi a favore delle imprese appartenenti a qualsiasi settore.

bando resto al sud

Le modifiche apportate al decreto hanno esteso l’agevolazione anche alle attività del settore turistico. Sono escluse le attività libero professionali e del commercio. Le agevolazioni saranno concesse fino ad un massimo di 50.000 euro per ciascun richiedente. Le domande di accesso ai finanziamenti potranno essere presentate fino ad esaurimento delle risorse stanziate, in via telematica al soggetto della gestione della misura.

Per maggiori info

Numero verde: 800 892 312
E-mail: info@fb-consultingservices.it

bando imprenditoria giovanile

Share