Birra

Una birra può allungarti la vita!

birra-contro-alzheimer

Nuova scoperta da parte degli scienziati finlandesi sul consumo di alcol che, se non assunto in quantità eccessive, pare abbia proprietà benefiche sull’intero sistema nervoso. In particolare la birra abbasserebbe il rischio Alzheimer.

Il consumo eccessivo di alcol causa gravi danni alla salute, ma un’equipe di scienziati finlandesi ha esaminato i dati di ben 125 uomini adulti deceduti trai 35 e i 70 anni, concentrandosi sulla sfera sanitaria e sul consumo di alcol, sulla presenza di placche beta amiloide nel cervello e di apolipoproteina E: dati raccolti tramite analisi del tessuto cerebrale ed interviste ai parenti dei deceduti. Dai dati raccolti sembrerebbe esserci un legame diretto tra consumo di alcol (birra in particolare) e assenza di beta amiloidi nel cervello. Una scoperta che confermerebbe l’idea che la birra possa avere una funziona protettrice del sistema nervoso e che proteggerebbe dall’Alzheimer. Ancora da verificare il legame con il consumo di altri alcolici: vino, liquori e superalcolici. Vediamo con esattezza su cosa la birra avrebbe effetti benefici:

Il consumo di birra, con moderazione, aiuta a prevenire demenza e Alzheimer

Il consumo di birra, con moderazione, aiuta a prevenire demenza e Alzheimer

CUORE: una pinta al giorno diminuirebbe di circa il 42% il rischio infarto e i problemi cardiovascolari.

DIABETE: sempre una pinta al giorno basterebbe, secondo studi danesi, per prevenire diabete di tipo 2.

DEMENZA: il consumo di birra con moderazione, al pari del vino rosso, protegge da Alzheimer e demenze grazie alla presenza di vitamina B e micronutrienti.

CALCOLI RENALI: sempre uno studio finlandese dimostrerebbe come il consumo di birra riduca i calcoli renali (40% di rischio in meno per ogni bottiglia).

VISTA: assunta con moderazione aiuta a proteggere gli occhi, aumentando l’attività degli antiossidanti e diminuendo il rischio di cataratta.

IPERTENSIONE: stesso procedimento del vino rosso contro la pressione alta, anzi, i risultati sembrerebbero migliori.

OSSA: una o due pinte al giorno aumentano di circa il 4,5% la densità ossea (meno rischio di fratture). Occhio però, perché dopo questa quantità la densità diminuisce del 5,2%.

CREATIVITA’: sempre senza esagerare, ma sembra che una leggera sbronza ci aiuti ad essere più creativi: 0,75% di alcol nel sangue aumenta la velocità di risoluzione, ad esempio, dei puzzle linguistici.

POST SPORT: secondo uno studio spagnolo, bere una birra dopo lo sforzo fisico aiuta a reidratare il corpo meglio di una dose d’acqua.

Share

Categories: Birra

Tagged as: , ,