Cocktail

Tiki Days: due giorni alla scoperta dell’universo caraibico al bar

gruppo_tiki_barit

Ripartita alla grande la nuova stagione dei master e dei corsi di Bar.it, che per cominciare ha voluto puntare forte sull’universo affascinante dei Tiki cocktails.

Il Master “Tiki Days”, tenutosi il 21 e 22 settembre presso la Scuola di Bar.it a Macerata, è stata l’occasione, per gli oltre 40 iscritti e partecipanti, di confrontarsi con tecniche particolari presentate per l’occasione da due grandi professionisti: Peppino Manzi (il papà di tutti i barman italiani) e Jorge Alberto Soratti (pluripremiato barman in vari concorsi internazionali, campione italiano ed europeo e campione del mondo nel 2002).

Peppino Manzi con il barman Diego Capitani

Peppino Manzi con il barman Diego Capitani

Una categoria di cocktail, quella dei Tiki, nata da Don The Beachcomber e Trader Vic’s, che alla fine della Seconda Guerra Mondiale sono stati i veri precursori di questo nuovo stile del bere, figlio della “pop-art polinesiana”, protagonista anche di molti film di Hollywood e capace di lanciare una moda tra i locali pubblici, che si caratterizzavano con decori ed atmosfere caraibiche: abbigliamento, musica, balli, arredamento, architettura, cucina e, soprattutto, cocktails.

Il Master si è sviluppato sostanzialmente in due parti: una teorica, in cui i partecipanti hanno appreso nozioni sulla storia dei Tiki, sulle preparazioni e le tecniche, ed una molto più pratica in cui Jorge e Peppino hanno realizzato, tra leggende e interpretazioni, svariati Tiki drink, tra cui il “controverso Mai-Tai“. Un cocktail che più che un drink è un concetto, tanto che durante gli anni in molti hanno provato a modificarne la ricetta.

Jorge Alberto Soratti

Jorge Alberto Soratti

L’importante è la professionalità nella preparazione ed il bilanciamento, perché ciò che conta non è solo la ricetta, ma soprattutto la possibilità di dare sfogo alla fantasia che ci porta su spiagge incontaminate e tramonti di meravigliose isole tropicali. Molti altri drink hanno fatto la loro comparsa in bicchieri “mug” (con rappresentazioni di Muai dell’isola di Pasqua, demoni e ballerine tropicali) con decorazioni floreali, frutta e ombrellini.

Jorge ha accompagnato il tutto con rum esotici full proof di alta gradazione e con prodotti homemade, realizzati con aromi, zuccheri, spezie e sciroppi, dei quali Soratti ha svelato ricette e preparazioni.

tiki_gruppo_barit

La due giorni è stata anche l’occasione per presentare il nuovissimo libro “Aloha. Tiki che passione!”, realizzato da Peppino Manzi con la collaborazione di alcuni barman dello staff di Bar.it. Il volume, di quasi 500 pagine, unisce alla presentazione della storia, delle tradizioni, delle leggende, del movimento culturale e dello stile di vita collegato ai Tiki, numerosissime ricette dei cocktail unite a foto d’epoca ed illustrazioni originali. Il libro, che sarà prossimamente in vendita nella nuova sezione Shop del sito bar.it, è stato consegnato a tutti i corsisti assieme ad un attestato di partecipazione

Vi ricordiamo che nel nostro sito troverete tutte le informazioni sui nostri corsi in partenza.

Share