barman

The Maestro Challange: Salvatore Calabrese torna a casa

salvatore calabrese bar.it

Salvatore Calabrese è oggi più comunemente conosciuto come The Maestro, ed è il barman italiano più famoso al mondo.

Già, perché Salvatore ha trovato la sua fortuna all’estero partendo da Maiori, la sua città natale. Da lì il grande salto di qualità che lo ha portato a Londra, dove oggi dirige il Salvatore’s, all’interno del Playboy club. Qui potete assaggiare miscele e cocktail fantastici, ma anche distillati e cognac invecchiati di 200 anni. Un vero professionista, di cui Bar.it aveva scoperto il valore già molto tempo fa.

the maestro barman bar.it

The Maestro mentre prepara le sue creazioni

Un personaggio unico, che ha servito le personalità più importanti (Mick Jagger, Ron Wood, Steve Wonder) e a cui oggi è dedicata una competizione tra barman nello scenario della Costa d’Amalfi. Un ritorno a casa per l’occasione, quindi, per assistere al The Maestro Challenge, gara all’ultimo colpo di shaker.

I concorrenti dovranno attenersi ad un tema specifico per preparare i cocktail: Hospitality e Refreshing della Costiera amalfitana. Nessun limite di immaginazione o forma, pre-dinner, spearkling o long drink, ma l’obbligo di usare almeno due cl di un prodotto tipico della costiera (limoncello, sfusato amalfitano, concerto ecc…). Le creazioni, preparate con l’attrezzatura che ognuno porterà da casa potranno essere serviti straight-up, on the rocks o su ghiaccio tritato, con un volume alcolico non più elevato di 40% alc/vol.

Sette minuti il tempo massimo per preparare 3 cocktail (in più avranno 10 minuti per la presentazione), sfidandosi due a due per ogni batteria di gara. Vetro, tazza, recipienti…nessun limite all’inventiva, anche per le decorazioni (che devono essere commestibili) e per gli sciroppi homemade, purché siano descritti chiaramente. I concorrenti saranno valutati da una giuria di esperti e da The Maestro in persona, che selezioneranno i sei cocktail che andranno in finale al Porto turistico di Maiori, giovedì 23 luglio alle 21.15. Qui saranno valutati dallo stesso Salvatore Calabrese e da Peter Dorelli. Una finale difficile, perché in 10 minuti i barman dovranno preparare i drink con ingredienti segreti, contenuti in una Mistery Box.

salvatore calabrese e fabio renzetti bar.it

London City Gennaio 1995  – Una delegazione di Bar.it, composta da Fabio Renzetti e Andrea Governatori, mentre consegna una targa a Salvatore Calabrese presso il Dukes Hotel di Londra

La manifestazione, poi, assumerà peso, con l’obiettivo di divenire l’evento più importante su scala nazionale per il settore “BAR”. L’inserimento nei circuiti internazionali del “The Maestro Challenge” è il naturale obiettivo che gli organizzatori si prefissano in un piano quinquennale degli eventi.

Una manifestazione di prestigio, quindi, che si inserisce nel più ampio progetto internazionale del The Maestro Challenge. Un personaggio del genere, sempre pronto e disponibile, deve esser necessariamente una delle figure rappresentative di un idea qualitativamente valida: esser da esempio e da volano per un’ampia platea di concittadini che, operando nel settore dell’accoglienza, possano fare dell’esperienza di Salvatore Calabrese, la propria stella polare da seguire per il raggiungimento del personale successo e del riscatto di un intero territorio.

Perché molte volte la classe estrema ha il sapore di un ritorno a casa.

Per tutte le info sulla competizione puoi consultare il sito www.themaestrochallange.it o scrivere a info@themaestrochallange.it

Share