News

Starbucks contro il caffè italiano

starbucks-italia bar.it

Uno dei più grandi marchi di caffè al mondo è Starbucks, che fino ad ora non era riuscito ad imporsi nel mercato italiano. Ora la notizia della nuova apertura.

Dopo il successo enorme in America, il successo mondiale di Starbuks trova sempre grossi ostacoli in Italia, la patria del caffè. Non tutti sanno, però, che Starbuks è nato proprio in Italia, a Milano. Howard Schultz, a Milano per conto proprio di Starbucks che all’epoca (1983) gestiva bar dove venivano venduti chicchi di caffè tostati, notò come il bar italiano fosse un luogo di aggregazione sociale, in cui consumare caffè. Tornato in patria aprì Il Giornale, un bar in stile italiano con possibilità di consumare il caffè seduti.

Il colosso del caffè americano sbarca in Italia

Il colosso del caffè americano sbarca in Italia

Tradizione italiana e rilassatezza americana insomma. Starbucks venne acquistata da Schultz, e divenne un colosso mondiale, con 23 filiali. Ma perché tutta questa fatica in Italia? Pare che sia la paura il primo fattore, quella di entrare in contrasto con il modo di consumare caffè, che nel nostro Paese è più rivolto al prodotto piuttosto che alla comodità e al relax. Gli italiani, poi, vorrebbero veder servito il caffè in bicchieri di carta? Non ultimo il problema dei prezzi: il caffè in Italia costa molto meno che da altre parti, e Starbucks non sarebbe di certo concorrenziale.

Share