Cocktail

Simone Di Leonardo crea il cocktail della Mamma!

COCKTAIL MAMMA

Oggi è la festa della mamma e i fiori  sono il regalo più gradito, meglio ancora se invece che prenderli recisi optate per una piantina, da accudire con cura come lei faceva con voi.
I fiori, oltre che come colorati ornamenti, possono essere utilizzati come ingredienti, sia freschi che cotti, in molti piatti e drink. Bastano delle piccole accortezze, come ricordarsi di eliminare sempre pistilli e gambi e scegliere fiori di cui conoscete la provenienza (esempio coltivati da voi) per evitare di incorrere in pesticidi e  sostanze tossiche.

I fiori commestibili sono più di 40 e quelli delle piante aromatiche ripropongono in modo più delicato il sapore delle foglie. Qui di seguito abbiamo messo una piccola selezione descrivendo i colori e il sapore:

Angelica – A seconda della varietà, i fiori vanno dal lavanda/blu al rosa acceso. Il sapore ricorda la liquirizia
Borragine – Di una bella tonalità blu, il fiore sa di cetriolo!
Calendula – Da utilizzare in cucina assolutamente. Il gusto è piccante, sapido, pepato. Il colore dorato aggiunge un tocco di lusso a qualsiasi piatto
Cerfoglio – I fiori dal gusto delicato con una nota di anice
Dente di leone – I boccioli si possono mettere sottaceto. La salsa di fiori di tarassaco (il nome meno comune di dente di leone) è ottima con la pasta
Finocchio – I fiori gialli sono una delizia per gli occhi con un sottile sapore di liquirizia
Garofano – I petali sono dolci e aroma profumato
Gelsomino – Questi fiori super fragranti vengono utilizzati nel te, ma si possono usare anche nei dolci
Girasole – I petali sono commestibili e il germoglio può essere cotto a vapore, come il carciofo
Gladiolo – Anche se il sapore è debole, possono essere farciti, o i loro petali per ingentilire un’insalata
Ibisco – Notoriamente utilizzato nel te, il sapore è vivace. In una crostata di mirtilli può essere il tocco in più (da usare con parsimonia)
Lavanda – Dolce, speziato e profumato, un tocco in più in piatti salati e dolci. A Marsiglia fanno un biscotto tipico all’aroma di lavanda, le “navette”
Lilla – Odore pungente, ma l’aroma agrumato è da sfruttare
Margherita – A sapore, i petali non sono il massimo, ma l’aspetto è fantastico!
Nasturzio – Uno dei fiori commestibili più popolari. Brillantemente colorato con sapore dolce con una punta di peperoncino. Potete farcire i fiori, aggiungere nelle insalate ecc.
Rosa – I petali hanno un sapore profumato ideale in bevande, dolci e marmellate. Il sapore è più pronunciato nelle varietà più scure
Trifoglio –  I fiori sono dolci con note di liquirizia
Verbena odorosa –I fiori bianchi hanno sentore di limone. Ottimo il tè e nei dolci
Viola – Adorabile e deliziosa, ha un sapore delicato di menta. Ideale per insalate, pasta, piatti a base di frutta e bibite.

Ho deciso di dedicare un cocktail molto semplice, analcolico e con dei fiori alle mamme di tutto il mondo… ecco la ricetta!

Son tutte belle le Mamme del mondo!

Ingredienti:
homemade di mela/ananas,
fresh ginger,
cucumber syrup,
Saint Germain
Limoncello
black pepper.

MAMMA2

Mettete nello shaker il succo di ananas, di pesca e di pompelmo, ghiaccio a volontà. Shakerate con energia, versate il prodotto in un bicchiere colorato e colmate con russchian schweppes. Decorate con un’orchidea, mezza fettina di ananas disidratato, un lampone e spolveratina finale di zucchero a velo.

Auguri da me e tutto lo staff di bar.it alle nostre amate Mamme ed in particolare a quelle di noi bartender…

Share