News

Roma anti-alcol: bar e locali in crisi nella capitale

divieto vendita alcol roma

Non un bel momento per i bar e i locali del centro storico di Roma, per i quali fino al 31 ottobrec’è il divieto di vendita e somministrazione alcolici. Ecco alcuni commenti.

Dopo la serie di controlli anti-alcol a Roma, e dopo l’ordinanza del Sindaco Virginia Raggi che vieta vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in alcune aree della capitale, molti sono i commenti da parte di gestori di bar e locali pubblici, che sembrano sempre più in difficoltà. A parlare per primo è stato Fabio Spada, Presidente Fipe Roma:

“I pubblici esercizi sono l’unico antidoto alla deriva negativa che sta vivendo il centro storico di Roma soffocato da minimarket e attività di vario genere che la sera vendono esclusivamente alcol. Per questo è necessario che le politiche di governo del territorio valorizzino proprio i pubblici esercizi anche per evitare che i divieti generalizzati lascino spazio all’abusivismo”.

decreto sicurezza a roma

Il provvedimento scadrà il 31 ottobre, ed è valido in maniera specifica per il centro storico, dove da tempo i take away, i chioschi e i mini-market vendono alcolici già dal tardo pomeriggio, creando problemi di sicurezza e decoro. Ecco perché ci si augura che anche la situazione di questi ambulanti venga regolamentata alla pari dei pubblici esercizi e dei bar. Spada suggerisce che “la somministrazione di bevande alcoliche venga riportata all’interno dei pubblici esercizi senza ulteriori limiti che, al contrario, farebbero solo il gioco degli abusivi.”.

Share