News

Prosecco rovina i denti? Polemica tra Gran Bretagna ed Italia!

Alcuni giornali britannici tra cui “Daily Mail” e “The Guardian“, hanno attaccato nei giorni scorsi il vino italiano scatenando concitate reazioni nel nostro Paese!

La stampa britannica, nei giorni scorsi, ha attaccato il Prosecco, uno dei vini bianchi italiani più famosi,  sostenendo -secondo il parere di alcuni esperti- che la sua elevata acidità farebbe male ai denti. Numerose e rapide le reazioni italiane. Tra gli altri, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, così come il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina che -riporta Sky tg 24 -hanno bollato la notizia come fake news, mentre la Coldiretti ha sottolineato che probabilmente con la Brexit si va accentuando lo spirito protezionistico della Gran Bretagna.

Il “Daily Mail” e “Guardian”, hanno riportato pareri di esperti secondo i quali il Prosecco, a causa della sua elevata acidità, farebbe male ai denti. Tra le persone sentite dal Mail online c’è il professor Damien Walmsley, consulente scientifico della British Dental Association, il quale ha puntato il dito contro il vino bianco italiano sostenendo che la presenza di anidride carbonica, oltre agli zuccheri e all’alcol, potrebbe mettere a rischio i denti, aumentandone sensibilità e corrosione. The Guardian, invece, che ha raccontato come il vino frizzante sia da tempo molto diffuso nel Regno Unito, dove se ne bevono 40 milioni di litri ogni anno, ha elencato le ragioni per “evitare il Prosecco”, partendo proprio dalla necessità di preservare il proprio sorriso.

Naturalmente le reazioni in Italia non si sono fatte attendere. Ad esempio quella del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha bollato la notizia come fake news. “Peraltro – ha spiegato Zaia – gli amici inglesi sanno benissimo che dove c’è Prosecco c’è un sorriso, tanto bene che lo celebrano, e lo consumano, ogni giorno di più”.

Secondo il presidente del Veneto, il Prosecco “non ha bisogno di difendersi da simili panzane. Con la Docg di Conegliano-Valdobbiadene, il Veneto esprime il massimo della qualità possibile e il resto lo fanno il mezzo miliardo di bottiglie prodotte e il fatto che oramai da tempo guardiamo lo Champagne dallo specchietto retrovisore”.

Il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, invece, ha affidato la propria risposta ad un tweet in inglese. “Caro Guardian, dì la verità: il prosecco fa sorridere anche gli inglesi! Stop fake news grazie”.

Share