Locali

Peppino e Luisa Manzi rinverdiscono i fasti del Cluny di Milano Marittima

1

Una serata a memoria e monito per le generazioni dei futuri bartender e degli appassionati del buon bere e della buona musica.

Dalla passione irrefrenabile del “Maestro dei Maestri” Peppino Manzi è nata l’idea di passare una serata nello splendido scenario del Grand Hotel di Cesenatico, insieme a bartenders di lungo corso, musicisti di grande spessore e soprattutto si sono incontrati di nuovo gli amici-clienti di due splendidi locali che hanno fatto la storia della riviera romagnola: Il Cluny American bar di Milano Marittima e il Carnaby’s di Cesenatico.

Il Grand Hotel di Cesenatico sede della serata.

Il Grand Hotel di Cesenatico
sede della serata.

Locali che anno brillato per 40 anni dando vita alle notti esclusive degli anni d’oro dove artisti, attori e calciatori noti frequentavano insieme ad una clientela raffinata questi american piano bar per gustare cocktail ben preparati e ascoltare buona musica live.

Lo staff del Cluny American bar

Lo staff del Cluny American bar

Il 14 Aprile 2016 al Grand Hotel di Cesenatico la storia di questi locali è stata ripercorsa e per una notte ancora l’atmosfera e il prestigio di quell’epoca è stata rinverdita come se il tempo non fosse mai passato.

Il Cluny American Bar splendido esempio e precursore di uno stile che rimarrà per sempre l’alba del bartending italiano, polo d’attrazione non solo per i clienti che amavano bere bene ma anche di aspiranti bartender che venivano a “sbirciare” come lavorava Peppino e il suo staff.

il giorno delle nozze dei coniugi Manzi

il giorno delle nozze dei coniugi Manzi

Il tutto sotto la supervisione di una grande donna… “la donna del Cluny” una delle prime barlady d’Italia: la SIGNORA Luisa Manzi, amica, mamma, confidente e vera imprenditrice che ha affiancato il suo uomo per oltre 50 anni di matrimonio sia professionale ma soprattutto come moglie fedele e amorevole.

Peppino e Luisa Manzi nel loro Cluny

Peppino e Luisa Manzi nel loro Cluny

“Splendido come ce ne sono pochi”, mi racconta una cliente del Cluny…
“in un angolo un piano bianco a coda. Un pianista accarezzava la tastiera.
Sorseggio una bevanda “dolce”, dolce come la vita quì a Milano Marittima.
Davanti a me un lento passeggio, uomini, donne, ragazzi, bambini. Il mondo cammina, ma quì il tempo sembra si sia fermato, come in un’isola in mezzo all’oceano della vita.
Mi guardo attorno, i tavoli sono pieni, il pianista suona e una voce armoniosa ricorda amori nuovi e amori lontani. Ma poi verrà l’inverno, i giorni passeranno, la vita scivolerà in un anno nuovo. Ritornerà l’estate, ritornerà il mio mare, ritornerà per me uno splendido caffè.
La canzone del pianista si spegne in un applauso e penso con un sorriso sulle labbra a una sera che tornerà. Una sera al “Cluny Piano Bar”

Insomma al Grand Hotel di Cesenatico tantissimi amici-clienti che per tanti anni hanno seguito il Cluny e hanno voluto con la loro presenza alla serata rinnovare la loro fedeltà e l’apprezzamento dei servigi ricevuti in tante stagioni.

Particolarmente bella è stata la presenza dei tanti giovani allievi e collaboratori che sono giunti anche dall’estero, località lontane e che nel tempo hanno fatto le loro brave carriere, magnificando l’esperienza di lavoro trascorsa al Cluny riconoscendo ai coniugi Manzi anche un buon esempio di vita e dignità professionale.

Non da meno i bravi pianisti e cantanti che si sono prodigati a far risentire ed apprezzare la loro bella musica e canto fino a tarda sera con lo special guest Checco dei Giganti che dopo aver cantato ha sottolineato le emozioni provate da tutti gli artisti nell’esibirsi di nuovo in questa magica atmosfera.

Una grande festa indimenticabile, un riconoscimento all’impegno professionale di Peppino e Luisa che con questo hanno chiuso un cerchio professionale ineguagliabile.

Peppino Manzi "Il papà di tutti i barmen italiani"

Peppino Manzi “Il papà di tutti i barmen italiani”

Ma dopo tanta storia, segnata da grandi successi, che ha gettato le basi del bartending italiano, quello che ci lascia in maniera disarmante è la modestia e la semplicità di due persone “vere” che nulla hanno da spartire con la saccenza e la presuntuosità di un nuovo modo d’interpretare la professione del bar.

Noi di bar.it vi stringiamo in un caloroso abbraccio che vuole significarvi tutta la nostra stima e gratitudine per quanto fatto fin qui e quello che sicuramente farete ancora per la professione e l’insegnamento dell’Ospitalità!

Ci piace chiudere con un ipse dixit che il Maestro ama sempre citare:

“Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale!” (A. Pike)

13055921_1566479740314081_6836107702624721169_o 13055912_1566482793647109_812406789457690068_o 12998417_1566476796981042_2698643881853772902_o 13055836_1566484670313588_2639356056966496461_o 13055826_1566484410313614_3692266163711733102_o 13055637_1566475923647796_2948188126262138559_o 13055159_1566485726980149_1564129696803312321_o 13055085_1566484326980289_5363815993071550224_o 13054989_1566475526981169_7593122767491209119_o13054969_1566474516981270_562187141142710844_o 13048219_1566485553646833_5794449907715201308_o13048156_1566475490314506_192550984591327605_o 13048064_1566479943647394_6143741928076249175_o 13048016_1566482136980508_5867370225440012506_o 13047978_1566476053647783_622810181276255324_o13041442_1566484150313640_5390891220387085370_o 13041440_1566476530314402_2430972183543632068_o13041313_1566482190313836_2796920712615331488_o 13041255_1566474993647889_6142079662431231440_o 13041096_1566477270314328_8992842676415873541_o 13041043_1566486030313452_8343823290315995078_o 13040865_1566482903647098_1838270182641016511_o 13029716_1566475853647803_8360185465393025901_o13029683_1566475723647816_387603035591661748_o 13029655_1566486270313428_3961052686065964663_o 13029498_1566480003647388_5098205326281605254_o13002584_1566475316981190_8053749761956882870_o 13002517_1566482303647158_81846136082130575_o 13002493_1566474466981275_6959327434442092341_o12977227_1566476770314378_1738646927511826839_o 13002382_1566477970314258_3433002424247545899_o12983995_1566479516980770_6563460308258212136_o 12983848_1566483980313657_5050429984535231852_o 12983822_1566474826981239_2625851542750990850_o 12983451_1566479823647406_2531008757516548413_o 12977234_1566474166981305_4799716613795456246_o12977227_1566475060314549_2974244558831241073_o 12977201_1566475586981163_5266333311543629212_o 12977026_1566484240313631_1532600131303011678_o 12977026_1566479180314137_9095478290438419862_o 12977023_1566485890313466_7464925729918454707_o 12976927_1566484503646938_2191545786226254817_o 12976697_1566485006980221_328752647685759033_o 12973512_1566485633646825_731899282358918670_o 12973204_1566478416980880_9128053219908200511_o 12957487_1566476723647716_4318313954254180477_o 34 33 32 31 30 29 28 27 26 25 24 23 22 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3

Share