Social

Pensando anche agli “altri” Ferragosto…

logo_barit_2015

‘Non servono grandi cose per fare grande un giorno, a ferragosto non servono scuse per una bella birra e risate in compagnia, è già una buona scusa per dimenticare tutto per un po’ e dedicarsi a vivere.’

Che comunque ferragosto sia uno di quei giorni che si aspettano come il natale oppure si detestano… C’è chi aspetta tutto l’anno per devastarsi con i gavettoni in spiaggia o le grigliate senza fine, e chi invece fuggirebbe su un‘isola deserta pur di evitare i pranzi in famiglia o le feste in cui bisogna divertirsi per forza.

Poi c’è il Ferragosto di chi lavora per far divertire gli altri e servirli, si spera, nel migliore dei modi.
A questi operatori va fatto un enorme plauso per lo sforzo e la dedizione che mettono nel lavoro, ognuno secondo le proprie possibilità sia professionali che caratteriali.
Molte volte la pazienza viene messa a dura prova dalla mancanza di educazione e dalla troppa ansia che hanno molti turisti nel voler avere tutto e subito, ed è proprio qui che viene fuori il self control e la diplomazia di un grande professionista!

Infine c’è il ferragosto di chi non lo potrà fare se non in restrittezze economiche nella propria casa sperando che dopo tante illusioni arrivi un posto di lavoro che li salvi dalla povertà.

Speriamo che questo autunno porti nuovi posti di lavoro e che il telefono squilli con gestori o titolari che cercano personale qualificato e specializzato e sempre meno telefonate di colleghi disperati disposti a tutto pur di lavorare.

L’unico consiglio che posso dare è di scegliersi un buona compagnia e godersela appieno ed evitare di passare tutta la giornata con lo smartphone incollato alla mano.

Cordialità e serenità a tutti voi dallo staff di bar.it

Share