Caffetteria

Latte fresco Alta Qualità QM, una certificazione d’eccellenza

L’utilizzo del latte fresco, a casa ed al bar, è una delle caratteristiche fondamentali per una proposta di cibi di qualità. Il latte fresco Alta Qualità QM è un prodotto altamente certificato e che valorizza la produzione agroalimentare e l’intera filiera produttiva.

Gli effetti della globalizzazione che portano sulle tavole prodotti provenienti da qualsiasi parte del mondo ed un’accresciuta consapevolezza alimentare da parte dei consumatori hanno spinto sempre di più, specie negli ultimi anni, verso la conoscenza dell’origine dei cibi che troviamo sulle tavole. Vettori che si accompagnano alla volontà di certificare le produzioni intese come garanzia di sicurezza e di qualità. Testimonianza di questo percorso appare il latte fresco Alta Qualità QM, marchio, quest’ultimo, che consente di ricostruire l’intera storia dell’alimento, completamente Ogm-free, prodotto nel rispetto del benessere degli animali allevati come da disciplinare approvato dalla Regione Marche e sottoposto al controllo dell’ ASSAM.

QM, ovvero Qualità Garantita Marche, è una certificazione riconosciuta dall’Unione Europea, grazie alla quale è possibile valorizzare le produzioni agroalimentari attraverso la tracciabilità dell’intera filiera produttiva: una sorta di “filo d’Arianna” capace di creare e valorizzare il legame che si articola tra il territorio e l’alimento finito, che si può ritrovare nei banchi della distribuzione prima e nelle tavole dei consumatori poi. L’alimento finito, in questo caso, è appunto il Latte fresco Alta Qualità QM conferito esclusivamente nelle Marche: entro 24 ore dalla mungitura esso viene sottoposto al solo processo di pastorizzazione tradizionale, confezionato e consegnato al punto vendita, in modo da conservare tutte le sue caratteristiche nutrizionali di origine. Una prodotto che, per come è stato concepito e realizzato, richiama naturalmente i principi della qualità e della trasparenza, vero e proprio valore aggiunto che ne fa un fiore all’occhiello del settore agro alimentare marchigiano e un elemento distintivo di tutto il territorio a livello nazionale. Si tratta di risultati che fanno leva sulla consapevolezza che dare centralità, e pertanto valorizzare, il concetto e la pratica filiera, la sua riconoscibilità e soprattutto la sua rintracciabilità, è momento imprescindibile di un’attività produttiva che predilige qualità e sicurezza.

Del resto l’Alta Qualità viene ritenuta non solo un marchio, piuttosto un impegno a rispettare la bontà e la sicurezza del latte distribuito con Qm, marchio che prevede anche la possibilità di monitorare ogni singola bottiglia di latte attraverso un sito internet (www.qm.marche.it) in cui sono verificabili la provenienza del lotto, l’orario di imbottigliamento, le date di mungitura, confezione e trasporto, la data di scadenza e le certificazioni. I requisiti necessari affinché il latte fresco pastorizzato sia definito di Alta Qualità sono estremamente rigorosi e riguardano la selezione e lo stato di salute delle razze bovine, la loro alimentazione, l’igiene delle stalle, le condizioni di mungitura, la raccolta e distribuzione, la struttura della centrale di lavorazione, i trattamenti termici ed il confezionamento del latte.

In definitiva Alta Qualità è il latte che, per le caratteristiche di produzione e per i benefici offerti dal punto di vista nutritivo, rappresenta il meglio di tutto il latte pastorizzato e si inserisce perfettamente nell’humus del provvedimento legislativo relativo all’etichetta d’origine obbligatoria per latticini e formaggi in vigore dallo scorso aprile istituito dal Governo italiano.

Share