Caffetteria

La merenda al bar: ecco qualche idea da proporre per l’ora del thè

ora del the al bar

Dagli ultimi dati raccolti, l’ora della merenda sembra una fascia oraria di grande importanza per i bar, che se riescono a sfruttarla a dovere aumentano sensibilmente gli incassi! Ecco qualche idea da proporre all’ora del thè!

Per i bar le ore lontane da colazioni ed aperitivi sono sempre un punto interrogativo. Sembra però, secondo gli ultimi dati, che l’ora della merenda (la classica ora del thè per intenderci) stuzzichi la fantasia dei clienti, soprattutto in ambienti accoglienti e con i prodotti giusti. Vanno molto di moda i locali che propongono vari tipi di infusi, thè e tisane, magari con prodotti che arrivano direttamente dai Paesi d’origine. La clientela di questi bar nelle ore pomeridiane è giovane (media di 30 anni), ed ama accompagnare la bevanda con pasticcini e biscotti.

Attenzione poi ai particolari che attraggono i clienti, come servire i vari infusi nelle tazze originali dei Paesi d’origine, o proporre le foglie e gli infusi anziché le classiche bustine. Da tenere d’occhio anche il prezzo, soprattutto con clientela giovane e magari con studenti universitari: variate il prezzo in base al tipo di infuso, ma per una merenda completa è consigliabile non toccare mai i 10 €.

Alcuni locali poi, soprattutto nelle città d’arte e quindi con clientela anche internazionale, propongono il classico brunch, mai oltre le 15.30. Uova, bacon, french toast, magari accompagnati da centrifughe, smootihies e bevande salutari o cocktail con frutta di stagione. Anche in questo caso, occhio al prezzo. Tra i prodotti più amati della pausa pomeridiana c’è comunque ancora il caffè, quello buono, l’espresso italiano! Scegliete con cura la miscela, anzi se potete proponetene più di una, e mettete sempre in evidenza il Paese di origine. Ottima idea poi proporre ai clienti la storia del caffè che stanno degustando, ed accompagnare l’espresso con dolci di qualità.

pausa caffè al bar

 

Share