Distillati

Irish Gin tra storia e nuovi botanicals: ecco 5 tra i migliori marchi in commercio

 
Negli ultimi anni il whiskey irlandese è stato in crisi, ma con un aumento del 22% negli Stati Uniti e del 18,5% in tutti i mercati nel 2017. Il gin è la categoria di alcolici in più rapida crescita in Irlanda. Ora ci sono più di 30 marchi irlandesi disponibili e le esportazioni globali sono triplicate sin dal 2016.
 
L’Irish Spirits Association prevede che questi numeri aumenteranno quest’anno, il che significa che ci sarà ancora più gin irlandese disponibile soprattutto negli Stati Uniti dove viene molto apprezzato. In effetti gli americani amano il gin irlandese e le vendite di gin premium sono aumentate del 13% dal 2017.
 
“Il carattere dell’ irish gin può essere difficile da definire. “
I botanicals usati nei gin irlandesi variano molto. Il distillato storico e principale di questa terra è il whiskey, prodotto principalmente utilizzando grano coltivato in Irlanda e la maggior parte degli agricoltori esauriscono tutta la riserva locale per far fronte alla richiesta di importanti distillerie come ad esempio la Jameson. Per questo motivo i produttori di gin irlandesi devono cercare altrove i prodotti in Europa continentale. La maggior parte dei produttori di gin irlandesi che usano un alcol di base derivato dal grano in realtà hanno una buona parte di Francia. Anche se potrebbe sembrare un neofita del mondo del gin, l’Irlanda ha fatto buone cose per secoli. Cork Dry Gin, ora prodotto da una filiale di Pernod Ricard, è stato lanciato a Cork nel 1793 circa. 
 
“Che ci crediate o no il gin è stato distillato in Irlanda dal 18 ° secolo.”
In origine era un effetto a catena della mania del gin a Londra. C’erano alcune distillerie che distillavano il gin per poi soddisfare la crescente popolarità. L’ascesa del gin irlandese oggi può essere attribuita a diversi fattori…ad esempio il numero di distillerie di whiskey è aumentato da 3 a oltre 30 nell’ultimo decennio. Ciò significa che le nuove distillerie si rivolgeranno al gin mentre il loro whiskey matura nelle botti, (ricordiamo che il whiskey irlandese legalmente deve essere invecchiato per almeno tre anni). L’aumento della concorrenza nel mercato del gin irlandese ha alimentato l’innovazione nella produzione, la premiumizzazione, l’innovazione nel modo in cui viene servito il gin irlandese e, in definitiva, una maggiore scelta per il consumatore finale. Un altro fattore è la disponibilità di prodotti botanici nativi in ​​tutta l’Irlanda con cui le distillerie possono aromatizzare il loro gin, rendendoli distintamente irlandesi. Il ginepro classico appare accanto all’ olmaria coltivata localmente, erica e sambuco. Infine, le persone sono solo più interessate agli spiriti artigianali e ai cocktail in generale alzando il livello dell’aspettativa.
 
irish gin
 
“I gusti delle persone si stanno evolvendo, ora hanno un palato più colto e apprezzano gli spiriti e i cocktail artigianali.”
Se sei un appassionato bevitore di gin o sei solo curioso di provare qualcosa di nuovo, ecco alcuni marchi che puoi trovare attualmente soprattutto negli Stati Uniti:
 
Conncullin Irish Gin:
Il Conncullin viene distillato presso la Distilleria Connacht nella contea di Mayo e prende il nome da due laghi, Conn e Cullin, che sono la fonte di acqua utilizzata nella distilleria. Il ginepro è il sapore principale di questo spirito, arricchito da sostanze botaniche che includono bacche di sambuco e biancospino.
Glendalough Wild Botanical Gin
La Distilleria Glendalough ha rilasciato il concetto di gin stagionali, ciascuna aromatizzata e informata dai prodotti botanici disponibili in un particolare periodo dell’anno. L’ultima versione unisce tutte queste caratteristiche nel Glendalough Wild Botanical Gin. Il foraggiatore  raccoglie una varietà di botanici selvatici (da cui il nome) dalle montagne intorno alla distilleria per aromatizzare questo gin facile da bere.

Drumshanbo Gunpowder Irish Gin  
Gunpowder Gin è distillato presso The Shed nella contea di Leitrim, con la missione di abbinare botanicals globali con quelli irlandesi. Ciò significa che i sapori forti del tè cinese, kaffir lime, cardamomo e limone cinese vanno ad arricchhire e completare ginepro e olmaria locale. Nel complesso uno spirito unico e interessante.

Dingle Gin  
Dingle Gin è un gin londinese a secco ma realizzato con prodotti botanici che dovrebbero catturare l’essenza della natura selvaggia di Kerry, in Irlanda. Il sorbo, il mirto e l’erica sono tutti macerati nello spirito insieme al ginepro, conferendo a questo gin un bel carattere floreale.

Bertha’s revenge
Questo gin, prodotto da Ballyvolane House Spirits Company, è un po ‘anomalo, considerando che è distillato dal siero di latte al posto del grano. L’alcol di siero di latte è un sottoprodotto del latte prodotto dal siero liquido che viene separato dalla cagliata nel processo di produzione del formaggio. La Bertha’s revenge prende il nome da una famosa mucca della contea di Kerry che visse fino all’età di 49 anni e diede alla luce 39 vitelli. I botanici in questo gin agrumi comprendono ginepro, limone, lime e arancio amaro.

irish gin

Share