News

HostMilano: tutti i numeri del settore horeca

host milano fiera

I grandi risultati di HostMilano 2017, la manifestazione leader nel mondo per l’ospitalità nelle sue diverse declinazioni realizzata da Fiera Milano, vanno oltre i numeri di chiusura.

Infatti, dopo le cifre di un’edizione record che a ottobre scorso ha visto u totale di 187.602 visitatori professionali (+24,3% rispetto al 2015), dei quali il 38,8% internazionali da 177 Nazioni (pari a 72.699,+20,4% rispetto al 2015), a confermare la forza di una manifestazione capace di porsi come avanguardia nel mercato che cambia, giungono i risultati della survey che è stata realizzata tra gli espositori e i visitatori che hanno animato gli stand. La voce delle aziende espositrici, dei visitatori e dei più importanti buyer appare unanime nell’identificare la manifestazione come un punto di riferimento per il loro business. Così, tra gli espositori,  ben il 94,3% del campione intervistato considera l’evento di fondamentale importanza per la propria attività, con una soddisfazione complessiva del 98,8%. Il motivo di tanto favore? L’incontro con operatori mai contattati prima, avvenuto per il 98,6% degli intervistati, a testimonianza di una piazza, quella di HostMilano, che si è davvero distinta per capacità di aggregazione e di innovazione per i tanti mondi che vengono raccontati nei padiglioni della manifestazione.

La forza della manifestazione è direttamente testimoniata dalle aziende di tutti i settori presenti. Così, nel gelato, Pregel sottolinea il carattere “veramente internazionale” della manifestazione, “un successo che continua a crescere” mentre Carpigiani riconosce HostMilano come “piattaforma internazionale, con più settori, dove si può parlare di gelato insieme a caffè e ristorazione”.  E se IFI si dichiara soddisfatta per l’affluenza al suo stand e per la concreta possibilità di incontro con operatori da tutto il mondo, da ISA sono arrivate ottime impressioni su HostMilano nella sua offerta globale: “un punto fermo”, come viene definito direttamente dall’azienda. Unanimi anche i commenti delle aziende dei settori Caffè-Tè e Bar, Macchine per il Caffè, Vending:  per il gruppo Cimbali la presenza in manifestazione è “un momento commerciale fondamentale, dove incontrare clienti e prospect”, una “fiera di riferimento irrinunciabile”, anche per chi prende parte a molte manifestazioni di settore; da La Marzocco giunge un plauso perché HostMilano ha “superato le nostre aspettative”. Un appuntamento cui “bisogna esserci” anche per Wega, che qui ha incontrato “il 95% dei clienti”.  Anche per Lavazza, HostMilano rappresenta un “centro globale per le innovazioni”.

fiera host milano

Una così forte carica di positività da parte delle aziende non poteva che contagiare anche gli operatori in visita.  Secondo quanto emerge dalle interviste loro dirette, infatti, l’86,9% si è detto estremamente soddisfatto e il 98,2% raccomanderebbe la partecipazione ad HostMilano.  Anche i visitatori riconoscono la centralità della manifestazione nel settore (estremamente importante per il 95,3% degli intervistati). In particolare, tra i settori più vitali ed esigenti, le imprese che hanno partecipato con un proprio stand nell’area dedicata a Gelato e Pasticceria confermano una soddisfazione che va oltre il 95%Altissime anche le percentuali di gradimento rispetto al profilo dei visitatori incontrati nei giorni di manifestazione per quantità (97,9%)  e qualità (95,8%). 

Anche il settore Caffè-Tè vede HostMilano raccogliere un unanime consenso da parte di espositori e visitatori: tra i primi, sia la soddisfazione per la partecipazione alla fiera che quella per la quantità e qualità dei visitatori sfiorano il 98%, a conferma della centralità del Sic, Salone internazionale del caffè, riconosciuto e affermato in tutto il mondo per la completezza unica dell’offerta espositiva  e della numerosità di espositori. Perfetta organizzazione, immediata fruibilità dei suoi contenuti e offerte innovative rappresentano le caratteristiche più citate da parte di alcuni dei buyer intervistati. Tra loro c’è infatti chi, come il Presidente di Restaurants Canada  riconosce nella manifestazione “un’occasione per esplorare e imparare, resa possibile anche dalla grande capacità degli espositori di raccontare le proprie novità di prodotto”. Ma anche chi segue l’espansione di una multinazionale della ristorazione come McDonalds’ India ha testimoniato “l’importanza dell’offerta delle attrezzature per il caffè presentate” e, in generale, le “tante opportunità che possono essere generate da un’offerta così ampia”. Dalla New York Alliance giunge, invece, un forte apprezzamento per l’offerta food, le attrezzature, e, in generale, “la fortissima competenza e passione che le aziende testimoniano presentando i loro prodotti e le loro attività ai visitatori”. Dalla Russia al Canada, dalla Georgia al Vietnam, le osservazioni dei buyer concordano con l’imprescindibilità di una manifestazione come HostMilano, un punto di vista veramente mondiale e ricco di valori, proposte e competenze altissime. Forte di risultati così ampi e concreti, HostMilano è già in movimento per organizzare la prossima edizione. L’appuntamento è dunque tra poco più di un anno e mezzo, a fieramilano dal 18 al 22 ottobre 2019.

fiera host milano

Share

Categories: News

Tagged as: ,