Cocktail

Etichettatura alimentare delle bevande alcoliche: sta per arrivare una grande novità!

etichettatura alimentare vino

Il comparto di vini e bevande alcoliche vuole introdurre un’importante novità sull’etichettatura delle bottiglie, puntanto su un meccanismo di autoregolamentazione.

Presentata al commissario europeo alla Salute Vytenis Andriukaitis, dall’intero comparto di vini e bevande alcoliche, la proposta per l’autoregolamentazione delle informazioni nutrizionali da esporre in etichetta. Secondo questa proposta, le informazioni più importanti possono essere veicolate ai clienti tramite strumenti che vanno al di là dell’etichetta stessa, come ad esempio le app.

Molto si è discusso ultimamente sulle informazioni che le bottiglie devono avere esposte in etichetta, a partire dal quantitativo di zuccheri contenuto. Se l’autoregolamentazione fosse approvata, in molti chiedono che venga estesa anche agli importatori, così da tutelare anche le aziende estere. Dopo la proposta, su tutte le furie è andata l’associazione dei consumatori, che non accettano l’idea che non si forniscano chiare indicazioni sui valori nutrizionali: “la proposta consente ai produttori di birra, vino e liquori di scegliere tra informazioni on-label e online, e questo è un punto di non ritorno dal punto di vista del consumatore. È inaccettabile che le informazioni nutrizionali e la lista degli ingredienti delle bevande alcoliche rimangano opzionali mentre sono obbligatorie per tutte le bevande analcoliche come succhi di frutta e bibite. Chiediamo nuovamente all’Ue regole vincolanti, e di porre fine ai privilegi di etichettatura del settore alcolico”.

etichettatura bevande alcoliche

Insomma, è sempre più difficile districarsi nella matassa della burocrazia e dell’etichettatura: da un lato le esigenze del cliente, dall’altro quelle dei produttori. Noi speriamo che vinca la qualità e la voglia di bere bene ed in maniera responsabile.

valori nutrizionali del vino

Share