Locali

Ecco i migliori 50 bar del mondo!

dead-rabbit

L’edizione 2016 dei World’s 50 Best Bars Awards ha stilato la classifica delle 50 migliori destinazioni del bere. Tra bar, ristoranti, tiki bar, alberghi e speakeasy, il vincitore è il Dead Rabbit Grocery and Grog di New York.

Il Dandelyan del Mondrian

Il Dandelyan del Mondrian

Il Dead Rabbit Grocery and Grog di New York è gestito da Sean Muldoon e Jack McGarry, e propone una lista cocktail davvero eccezionale, tanto da essere scelto come il migliore al mondo da una giuria di 467 esperti provenienti da 57 Paesi. Nella classifica dei migliori 50 bar del mondo, al secondo posto l’American Bar del Savoy Hotel e il Dandelyan del Mondrian, tutti e due a Londra. Tra i primi 10 anche il Connaught Bar di Londra, l’Attaboy di New York, il The Gibson (Londra) che entra direttamente al sesto posto, l’Employees Only e il Nomad Bar (New York). Nono posto per The Clumsies ad Atene e decimo posto per l’Happiness Forgets di Londra.

Il Jerry Thomas Project di Roma

Il Jerry Thomas Project di Roma

Tra le città più premiate dei 50 migliori bar del mondo, proprio Londra, con 9 locali su 50. L’Italia porta due bar in classifica, il Jerry Thomas Project, speakeasy romano ispirato al proibizionismo e dedicato al grande maestro della mixology con il grande libro scritto nel ’62) e il Nottingham Forest di Milano, con il grande Dario Comini. In Europa si trova il maggior numero di locali in classifica, ben 22; nella lista dei 50 migliori bar anche Linje Tio di Stoccolma al 25° posto e Himkok di Oslo al 42°, oltre al Ruby di Copenhagen al 44°. Due locali per Parigi, con il Candelaria (17°) e il Little Red Door (24°). Il Tales & Spirits di Amsterdam è invece 18°.

Il Nottingham Forest di Milano

Il Nottingham Forest di Milano

Gli Stati Uniti si confermano comunque la nazione più al passo coi tempi per quanto riguarda la miscelazione. Tra i 50 migliori bar del mondo, ben 14 locali americani, con New York che ne porta nella top ten ben 4. Bene anche San Francisco, Los Angeles, Miami e Chicago. In Asia lo scettro va al Manhattan del Regent di Singapore (11°), mentre il miglior locale australiano è The Baxter Inn di Sidney (12°). In America Latina spicca al 13° posto la Licoreria Limantour di Mexico City. Ecco la classifica completa dei migliori 50 bar del mondo:

1. THE DEAD RABBIT GROCERY & GROG, NEW YORK

2. AMERICAN BAR AT THE SAVOY, LONDON

3. DANDELYAN, LONDON

4. CONNAUGHT BAR AT THE CONNAUGHT, LONDON

5. ATTABOY, NEW YORK

6. THE GIBSON, LONDON

7. EMPLOYEES ONLY, NEW YORK

8. NOMAD BAR AT THE NOMAD HOTEL, NEW YORK

9. THE CLUMSIES, ATHENS

10. HAPPINESS FORGETS, LONDON

11. MANHATTAN AT THE REGENT, SINGAPORE

12. THE BAXTER INN, SYDNEY

13. LICORERIA LIMANTOUR, MEXICO CITY

14. 28 HONG KONG STREET, SINGAPORE

15. SPEAK LOW, SHANGHAI

16. THE BROKEN SHAKER, MIAMI

17. CANDELARIA, PARIS

18. TALES & SPIRITS, AMSTERDAM

19. NIGHTJAR, LONDON

20. MAISON PREMIERE, NEW YORK

21. OPERATION DAGGER, SINGAPORE

22. BLACK PEARL, MELBOURNE

23. HIGH FIVE, TOKYO

24. LITTLE RED DOOR, PARIS

25. LINJE TIO, STOCKHOLM

26. CENTRAL STATION, BEIRUT

27. LOBSTER BAR AND GRILL AT SHANGRI-LA HOTEL, HONG KONG

28. MACE, NEW YORK

29. SMUGGLER’S COVE, SAN FRANCISCO

30. BAR TERMINI, LONDON

31. LA FACTORIA, OLD SAN JUAN

32. ORIOLE, LONDON

33. THE JERRY THOMAS PROJECT, ROME

34. DANTE, NEW YORK

35. TRICK DOG, SAN FRANCISCO

36. ABV, SAN FRANCISCO

37. THE WALKER INN, LOS ANGELES

38. NOTTINGHAM FOREST, MILAN

39. AVIARY, CHICAGO

40. BABA AU RUM, ATHENS

41. QUINARY, HONG KONG

42. HIMKOK, OSLO

43. LOST & FOUND, NICOSIA

44. RUBY, COPENHAGEN

45. PDT, NEW YORK

46. BULLETIN PLACE, SYDNEY

47. BRAMBLE, EDINBURGH

48. CALLOOH CALLAY, LONDON

49. FLORERÍA ATLÁNTICO, BUENOS AIRES

50. BUCK & BRECK, BERLIN

Share