Cocktail

Dalla Tunisia il Mojito al frutto della passione!

boheme-tunisi

Vi presento oggi un Mojito davvero speciale, ed anche un po’ particolare. Dalla Boheme di Tunisi arriva il Mojito al Frutto della passione, accompagnato con gelatine di mango e rum.

Il Mojito al frutto della passione

Il Mojito al frutto della passione

Questo cocktail è un Mojito al Frutto della passione o Maracuja, che serviamo su un piccolo vassoio in ardesia accompagnato con una gelatina di mango e rum. È davvero particolare il contrasto che crea il gusto del Frutto della passione (un po’ più aspro e acidulo) con il gusto dolce e rotondo del Mango, sempre restando sulle note dei profumi tropicali.

Qui in Tunisia non c’è una grande cultura della mixologia o del bere elaborato, per non parlare dei drink molecolari. Il drink che tutti preparano e conoscono più o meno bene è il Mojito. Per cui ho provato a stupire i clienti della Boheme rivisitando il famoso cocktail aggiungendo del molecolare con delle gelatine ottenute con l’utiluzzo di Agar Agar (alga bruna con potere gelificante) e con un tocco spettacolare dato dall’uso del ghiaccio secco durante il raffreddamento del rum nello shaker. Il tutto eseguito davanti al cliente (a parte le gelatine che vengono preparate precedentemente) con servizio al carrello. La preparazione è molto semplice: il Mojito è realizzato come il classico Mojito, con un lime tagliato a spicchi, tre cucchiaini di zucchero (uno in più per equilibrare il gusto acidulo del Frutto della passione), due cucchiai di purea fresca di Frutto della passione, 5 cl di rum bianco Havana Club e infine uno splash di tonica. Per la gelatina: una volta preparato il prodotto liquido con rum, purea di mango e succo di mango (il grado alcolico lo regoliamo a piacere, io uso il rapporto alcolico 1/5 perché il solido accentua un po’ il sapore dell’alcol), aggiungo circa un cucchiaino di agar agar per 400/450 ml di prodotto, e una volta solidificato taglieremo a cubetti o in forme a piacere così da decorare ed accompagnare il drink.

La Boheme di Tunisi è il tempio dei drink molecolari

La Boheme di Tunisi è il tempio dei drink molecolari

Con l’utilizzo di queste gelatine il cocktail sembra quasi un after dinner/dessert, e si ha la possibilità di gustare un cucchiaino di gelatina tra un sorso e l’altro del drink. Questo drink viene realizzato alla Boheme solo ed esclusivamente il martedì, e sia il locale che la clientela apprezza molto questi eventi che cominciano ad essere seguiti con curiosità e voglia di imparare. La Boheme, d’altronde, è uno dei maggiori punti di riferimento in tutta la Tunisia per la mixology e la miscelazione; un ambiente elegante, spazioso e proiettato sempre al nuovo e alla ricerca di quegli elementi che affascinino la clientela.

Share