Altri Prodotti

Confezioni e contenitori per bibite: ecco quali sono i più utilizzati

lattine e confezioni bibite

Bibite, vino, succhi, birre..ogni bibita hai il suo packaging e la sua confezione, e la scelta ha sempre motivi ben precisi!

Le confezioni ed i vari packaging nel mercato delle bibite sono davvero un argomento a parte, vista la quantità di scelta e l’importanza. Di vetro, di cartone, di metallo, se ne trovano di tutti i formati e tipi. Scegliere una confezione piuttosto che un’altra è una scelta che tiene conto di vari aspetti. Prima di tutto l’aspetto tecnico, cioè la capacità di conservare la bevanda o contenerla, oltre ad un ragionamento sui costi di produzione. Ci sono poi scelte fatte in base al marketing, sia per soddisfare i clienti sia per rimarcare il brand aziendale

Un tempo l’unico contenitore era quello in vetro, che oggi invece rappresenta solo l’8% del mercato delle bibite. Se ne trovano ancora molte nei succhi di frutta e per le bibite monodose, tipo gli aperitivi; questo vale sia per la grande distribuzione che per il mercato al dettaglio. Il settore horeca tende a personalizzare le bottiglie in vetro monodose, così che la marca può avere maggior visibilità per il cliente. Pensate per esempio alle bottiglie di Coca-Cola o di Sanpellegrino, che hanno avuto un grande impatto anche come immagine. Altra tendenza invece è quella di produrre solo alcune speciali linee di prodotto con contenitori in vetro.

bottiglie in vetro per bibite

I contenitori che dominano il mercato delle bevande sono quelli in PET, onnipresenti per le bibite gassate ma molto presenti anche negli altri prodotti del settore, come succhi e bevande di frutta. Per quest’ultima tipologia va molto forte la confezione con brik grandi o mini brik in cartone politenato, stesso materiale che si usa per the freddo, latti particolari ed acqua di cocco. Per il settore delle bevande sportive e per i bambini, a questo materiale viene aggiunto anche un tappo pull&push. Per i grandi marchi delle bibite gassate (Coca-Cola e Pepsi), resta il dispensing la tipologia  di confezione più usata, anche perché è possibile personalizzare gli erogatori.

Infine ci sono le lattine, che sono il contenitore più usato per gli energy drink, the freddi e per tutto quello che riguarda il mondo delle birre. Da sottolineare l’ingresso nel mercato di lattine molto più lunghe e con forme più eleganti, che anche i grandi marchi hanno iniziato ad usare. Sempre alcune grandi marche, poi, hanno iniziato a lanciare prodotti in limited edition con lattine personalizzate.

confezioni per bibite

Share