Cocktail

Cocktail con il sorbetto! (1° parte)


Ecco il primo di una serie di appuntamenti che mi vedranno assieme a voi e che avranno come protagonisti i long drink ed il gelato!

Negli ultimi anni tante sono state le proposte di varianti di drink utilizzando elementi come il gelato o il sorbetto e queste occasioni hanno dato anche a me lo spunto per delle simpatiche e gradevoli composizioni, differenziando l’impiego del gelato e degli alcolici, tesa a creare nuove bevande che fossero al passo con i tempi, pur non abbandonando la tradizione del cocktail e delle ricette famose e apprezzate nel mondo!

Cominciando a pensare, ricordo che in un capitolo di un mio testo per le “Specialità estive” commentai ed azzardai alcune ricette per “Coppe di gelato e sorbetto”, e una delle mie proposte negli anni 70 fu un drink realizzato per un Concorso Cinzano, il Girardilla Long Drink. Questo drink poi mi valse un premio a Cuba di 15 giorni che per motivi lavorativi e familiari fui costretto a non godermi! 

Il sorbetto, fabbricato in piccole quantità, è un gelato esclusivamente artigianale, benchè esistono macchine produtrici con prodotti industriali. Dissetante e piacevole, il sorbetto si fa con frutta che contiene una percentuale d’acido citrico, e non ha le componenti uova-latte o panna che costituiscono  la base del gelato di crema. I sorbetti migliori sono quelli a base di succo o passato d’agrumi e frutta, sciroppo di zucchero, magari con l’aggiunta di un po’ di succo di limone per equilibrarne la dolcezza.

Ecco di seguito 4 mie gustose proposte di long drink  tra cui il già citato Girardilla Long Drink che prevedono una base di sorbetto per contrastare questa estate caldissima e godersi un piacevolissimo momento di relax!

Girardilla Long Drink
2 palline di sorbetto al limone
– 1 dose di rum bianco
– succo di ½ limone o lime
– acqua tonica
– Bitter Campari o polpa di papaya
– ciliegina e mentuccia

Con questa ricetta si vuole esaltare la piacevole combinazione del Rum con il limone (in questo caso sotto forma di sorbetto) che, unito ad altri gradevoli ingredienti, dà la formula per un fresco long drink relativamente alcolico.

Procedimento: in un tumbler grande o bicchiere conico e alto si mettono gli ingredienti nell’ordine elencato, si riempie con acqua tonica che con la schiuma raggiungerà il bordo, si miscela delicatamente e si lascia cadere una piccola quantità di Bitter Campari in superficie sull’abbondante schiuma. Si guarnisce con 1/2 fettina di limone, 1/2 fettina d’arancia e una ciliegina con un ciuffo di menta. Servire con cannucce e cucchiaio lungo.

Taglio di limone al Gin
– Sorbetto di limone
– Gin
– Seltz
– buccia di limone

Procedimento: si usa un bicchiere alto tenuto nel freezer, si riempie per 3/4 di sorbetto al limone, si aggiunge una dose di Gin e si spruzza l’acqua di Seltz fino a riempimento del bicchiere. Si guarnisce con una lunga buccia di limone (o una fettina) e alcune foglioline di menta.

Così come col sorbetto al limone e gin si può differenziare il taglio con: sorbetto di fragola e Rum Bianco, sorbetto al limone e vodka, ecc…

Karol cocktail
3/10 Vodka
– 2/10 Cordial Campari
– 1/10 Crema Banana
– 4/10 (1 cucchiaio) di sorbetto al limone.
– 1 spruzzo di sciroppo di rosa

In questo caso è d’obbligo citare la creazione del barman Gino Marcialis che, vincendo nel  1982 il Concorso Nazionale A.I.B.E.S. all’Hotel Hilton Cavallieri di Roma, ha definitivamente aperto la strada ad una serie di cocktail veramente originali, in grado da incontrare il gusto della clientela d’oggi!Si tratta del Karol. È evidente il riferimento al Papa Woytila. Può essere definito, come ha rilevato Gino Marcialis stesso, un drink digestivo ascrivibile alla categoria dei “pousse cafè”. Uno dei suoi ingredienti principali è il sorbetto al limone, che, per la prima volta, entra  ufficialmente in una originale ricetta di cocktails presentata ad un concorso.

Procedimento: si miscelano gli ingredienti nello shaker, tranne lo sciroppo, si versa la mistura nella coppetta cocktail e si uniscono alcune gocce di sciroppo di rosa il quale precipiterà nel fondo del bicchiere.

Garibaldi ice cream cocktail
7/10 Sorbetto d’arancia
– 3/10 Bitter Capari
– fettina d’arancia
E’ un semplice drink da poter bere anche come aperitivo o come dissetante a tutte le ore.
Procedimento
: frullare brevemente gli ingredienti e versare in un tumbler medio, guarnire con fettina d’arancia.

 

Share