Caffetteria

Caffè e formazione: 5 posti extra per un campus in Brasile

Umami-Coffee-Camp-Honduras

Nell’ambito dell’iniziativa di cooperazione C.O.F.F.E.E., sostenuta dall’Unione Europea, Umami Area mette a disposizione i corsi del Coffee Diploma System Scae a 5 partecipanti extra – progetto.

Un progetto di formazione sul caffè direttamente nelle piantagioni del sudamerica

Un progetto di formazione sul caffè direttamente nelle piantagioni del sudamerica

Dal 26 agosto al 6 settembre 2016 la formazione sul caffè made in Europe si sposta in Brasile. L’“International Umami Camp” nelle piantagioni del paese produttore sudamericano fa parte del progetto C.O.F.F.E.E. (Cooperation for fostering Education and Employability), che è co-finanziato dal programma Erasmus dell’Unione Europea e si sviluppa nell’arco di un anno e mezzo, fino a luglio 2017. I formatori dell’associazione Umami Area, supporto tecnico del progetto internazionale, offrono l’occasione di partecipare al viaggio in Brasile e di seguire – in parallelo al calendario dei partner C.O.F.F.E.E. – i corsi professionali del CDS Scae (Coffee Diploma System della Speciality Coffee Association of Europe) e le attività pratiche nei siti di coltivazione e produzione del caffè. Un’opportunità interessante per un massimo di cinque partecipanti che vorranno vedere e toccare con mano l’origine della materia prima, dalla raccolta delle ciliegie mature, alla coltivazione delle piante e alle fasi di lavorazione dei chicchi selezionati. (Per informazioni e adesioni:info@umamiarea.com). A Umami Area è affidata la formazione ‘sul campo’ e Andrej Godina, presidente dell’associazione fiorentina, è stato coinvolto fin dall’inizio nella progettazione del piano di istruzione e inserimento nel mondo del caffè.

Caffè e impegno sociale: l’esperienza alla Fazenda Esperanza
Il campus in Brasile è il secondo appuntamento del programma di cooperazione C.O.F.F.E.E., che coinvolge otto organizzazioni e sette differenti paesi – Germania, Belgio, Spagna, Italia, Colombia, Brasile, Indonesia – con l’obiettivo di favorire la formazione e creare nuove opportunità di lavoro nel settore caffeicolo. Capofila del progetto è l’organizzazione no profit tedesca Starkmacher e.V., già impegnata nell’istruzione dei giovani, seguita da realtà aziendali europee, produttori di caffè e un istituto scolastico italiano. Grazie al supporto economico dell’Unione Europea, ciascuna delle realtà aderenti all’iniziativa è in grado di offrire, a un prezzo accessibile, un iter formativo professionale anche a persone – due per ogni partner – che altrimenti non avrebbero la possibilità di parteciparvi. L’impegno sociale è centrale, come promette anche la prossima esperienza in Brasile. Il gruppo sarà ospite della Fazenda da Esperança che lavora per il reinserimento e l’educazione di persone con problematiche di alcolismo e tossicodipendenza alla spalle. L’impiego nelle piantagioni di caffè apre loro una nuova prospettiva di vita. Esperienza comunitaria, spiritualità e lavoro stanno alla base del successo della “fattoria della speranza” e gli stessi valori sono stati trasferiti alle attività di altre 75 piantagioni nel mondo, di cui 55 solo in Brasile. Oltre a favorire l’occupazione e il recupero da situazioni difficili, queste realtà lavorano per la qualità del prodotto e promuovono la cultura del caffè. Gli ospiti e allievi europei potranno affiancare i coltivatori della Fazenda Esperanza e ap-profondire in aula la conoscenza della filiera produttiva, dalla piantagione alla preparazione della bevanda, acquisendo esperienza e competenza nel settore.

International Umami Camp: 5 posti disponibili
destinazione: Brasile
quando: 26 agosto (partenza dall’Europa) – 6 settembre (arrivo in Europa)
costo: 2.850 euro + Iva (compresi volo, alloggio e corso di formazione)

docenti Umami Area:
Andrej Godina, responsabile del programma didattico
Nicola Scavo, agronomo, per il modulo caffè verde
Andrea Matarangolo per il modulo caffe espresso e latte art
Andrea Cremone, Q grader, per il modulo metodi a filtro
Mathias Kaps per il percorso pedagogico/didattico
Francesca Surano per l’organizzazione del campus

Per info:

Segreteria Umami Area:

Francesca Surano: +39 389 1038218

email: info@umamiarea.com

Share