Caffetteria

Caffè e cornetto: l’italiano medio fa colazione al bar!

colazione-al-bar

Il bar è ancora uno dei posti più frequentati dagli italiani, soprattutto a colazione e per il pranzo veloce. Questi i dati forniti da Formind per il primo quadrimestre 2016.

Il caffè è la bevanda principe della colazione al barCrescono i consumi al bar dello 0,83% e il beverage va leggermente meglio del food. La colazione fa da traino con un +1,86% e viene consumata tra le 06 e le 10 del mattino. Per fare colazione il 76% degli italiani preferisce il bar, il 9% le catene e l’8% i vending. Insomma, dati alla mano la colazione è il 40% degli scontrini giornalieri di un bar. Ma chi fa colazione al bar? Sembra che la colazione al bar sia un’usanza più maschile (65%), ma le donne stanno iniziando ad avere questa abitudine (+4%). Pensate che il 78% della popolazione della colazione al bar si fidelizza allo stesso locale, e sembra che la frequenza delle colazioni sia di una ogni 4 giorni (circa 88 in un anno). La colazione in Italia vuol dire cornetto, accompagnato da una bevanda calda, di solito caffè, cappuccini o infusi. Proprio il caffè è un must nella colazione, e anche il ginseng sembra avere un buon riscontro, così come le bevande amate dai salutisti (centrifugati e spremute). Veniamo al food durante la colazione: come detto i croissant il prodotto principe, anche se scendono i consumi delle classiche farciture e salgono miele e integrale, con il surgelato che è l’80% del prodotto croissant al bar.

Quanto spendono gli italiani per la colazione al bar? E perché fanno colazione al bar? Il 25% della popolazione fa colazione fuori casa per socializzare, il 17% per gratificarsi. Il 56% preferisce luoghi vicino casa. Ogni italiano spende in media 2,20€ per colazione, con un aumento del 23% negli ultimi anni, e il prodotto più costoso è il succo di frutta. Il caffè costa in media 0,95€, il ginseng 1,10, 1,30 il cappuccino, 1,05 il croissant e 1,25 l’infuso.

Aumentata l'offerta dei croissant durante la colazioneNumeri che hanno portato i gestori dei bar ad allargare offerta e proposte nel momento della colazione, con croissant assortiti e più bevande calde da scegliere, non dimenticandosi della moda salutista. I consumatori, però, ancora sono spaventati dai prezzi, che giudicano troppo elevati. La colazione, insomma, è l’anima del bar!

Share