Eventi

Birra da mangiare e panino da bere

 

Il mondo del bar cambia e si evolve velocemente, soprattutto nell’offerta dei prodotti, che riscoprono sempre di più il legame con il territorio.

Scordatevi il classico concetto di bar, in cui il bancone era il vero protagonista e spazio dove prendere un caffè, magari leggendo il giornale. Il bar, oggi, è luogo che riscopre il legame con il territorio, soprattutto nella varietà di offerta che copre ormai interamente l’intero arco della giornata. Dalle colazioni (con brioche e cornetti fatti in casa) fino al pranzo veloce e alle cene (con menù sempre più completi), senza dimenticare gli aperitivi (con prodotti homemade). Un percorso alla ricerca della qualità, che si va ricercando non solo nel prodotto finale, ma a partire dalla materia prima.

Il bar mantiene, quindi, rapporti sempre più stretti con i piccoli e medi produttori locali, dai quali si serve per reperire i prodotti di “1° livello”, per così dire, utilizzati specialmente dagli esercenti che possiedono un laboratorio e producono artigianalmente i preparati per le colazioni, gli aperitivi ed i pasti principali. Così facendo, si possono anche creare squisiti abbinamenti e percorsi enogastronomici, che si basano sull’accostamento di food & drink, potendo spaziaredai cocktail fino ai vini (che in questo caso sono biologici o biodinamici), tenendo sempre bene a mente il filo conduttore della territorialità e della filiera corta.

Uno di questi abbinamenti, dalla terra fino alla tavola, riguarda il grano, prodotto principe della nostra cucina dal quale molti produttori sono in grado di ricavare dell’ottima farina, utilizzata poi per i cornetti da servire a colazione o, ancora meglio, per il pane fatto artigianalmente, che ricorda i veri sapori della tradizione, come vuole lo stile del comfort food. Dallo stesso grano, nascono poi preziose birre artigianali ed agricole che andranno ad arricchire il palato dei vostri pranzi, facendovi letteralmente provare la sensazione di bere cosa state mangiando.

Un nuovo concetto di circolarità della cucina, che alcuni locali hanno sposato con successo ormai da tempo. Tra questi, il Doppio Zero Lab – a Macerata – che propone un servizio bar moderno e rivolto alla riscoperta della genuinità, attraverso preparazioni artigianali ed abbinamenti che seguono il filone della territorialità. La nuova birra che due birrifici della zona hanno creato appositamente per questo locale – e che sarà ufficialmente presentata domani sera – esprime in un sol bicchiere l’anima del Lab, in cui bar e cucina sono legati indissolubilmente. Dallo stesso grano nasce ciò che si può bere e ciò che si può mangiare (birra e pane); dal cereale utilizzato per la birra bianca, vengono creati dolci sfornati giornalmente; i sentori di zenzero, timo limonato e scorza di limone che assaggerete in questa birra, sono gli stessi che potrete assaporare nei cocktail, altri protagonisti del Doppio Zero Lab.

Questo è il bar moderno, dove tutto è collegato e dove tutto è composto secondo scelte ben precise, per farvi scoprire ciò che sta dietro un bancone o al solito caffè. Per farvi scoprire e riscoprire i sapori della terra.

di Donato Bevilacqua

Share