Lezioni

Barman 2.0 – Tiki Drink


Peppino Manzi e Simone Di Leonardo insieme per il “Tiki day” targato Bar.it Sono stati i protagonisti di questa giornata, due grandi barmen si sono incontrati di fronte agli oltre 40 iscritti: Peppino Manzi (papà dei barmen italiani e scrittore del Manuale del barman) e Simone Di Leonardo (già Campione italiano).

I due hanno approfondito il vasto mondo del Tiki (parola primordiale polinesiana che unisce il nome di Adamo a quello di Dio), una categoria di cocktail nata da due grandi barmen: Don The Beachcomber e Trader Vic’s, che alla fine della Seconda Guerra Mondiale sono stati i veri precursori di questo nuovo stile del bere, figlio della “pop-art polinesiana”, protagonista anche di molti film di Hollywood e capace di lanciare una moda tra i locali pubblici, che si caratterizzavano con decori ed atmosfere caraibiche: abbigliamento, musica, balli, arredamento, architettura, cucina e, soprattutto, cocktails.

Simone e Peppino hanno realizzato il più famoso cocktail Tiki, il Mai-Tai, presentando anche le varie ricette tra leggende ed interpretazione. Il Mai-Tai, insomma, più che un drink è un concetto, tanto che durante gli anni in molti hanno provato a modificarne la ricetta. L’importante è la professionalità nella preparazione ed il bilanciamento, perché ciò che conta non è solo la ricetta, ma soprattutto la possibilità di dare sfogo alla fantasia che ci porta su spiagge incontaminate e tramonti di meravigliose isole tropicali.

Nel corso della giornata molti altri drink hanno fatto la loro comparsa in bicchieri “mug” (con rappresentazioni di Muai dell’isola di Pasqua, demoni e ballerine tropicali) con decorazioni floreali, frutta e ombrellini. Il tutto accompagnato da rum esotici full proof di alta gradazione e da prodotti homemade, realizzati da Simone il giorno precedente. Insomma, un viaggio affascinante durato 3 ore, in cui i ragazzi si sono divertiti ed hanno spaziato con la fantasia.

Share