Food

Aperto il SeaFront, il Pasta Bar a Napoli!

La nuova frontiera del take away made in Italy? Il nuovo modo di gustare la pasta con in un luogo con le caratteristiche di un bar? Sembra di sì!Aperto ad agosto a Napoli,  il SeaFront è il nuovo format del Pastificio Di Martino con le 15 ricette di Peppe Guida, e due menu degustazione tutti a base di pasta, che prevede o il consumo al bancone o da asporto. E lo spaghetto con scarpetta da passeggio! 

Il pasta store, invece, già da qualche mese attira napoletani e turisti. Vero regno per chi ama la pasta secca con 126 trafile disponibili alla vendita.

Pensato in stile metropolitano con gli ospiti che mangiano dando del tu ai cuochi, il format fa capo ad un progetto di più ampio respiro riassunto sotto il marchio Di Martino Air, per l’esportazione nel mondo di un modello di pasta store e pasta bar che sin dall’inizio ha contemplato un’espansione su vasta scala, con 35 aperture in programma nei principali scali aeroportuali internazionali. Il primo apriva nell’autunno 2015 a Capodichino, mentre più di recente, lo scorso febbraio, il pasta store monomarca ha esordito a Bologna, all’aeroporto Marconi (in programma anche Roma e Venezia).

Vivere l’esperienza a contatto con lo chef ed apprendere quei 5-6 trucchi in cottura che fanno diventare un piatto un grande piatto di pasta, ed il tutto appreso come se si stesse al bancone del bar in costante dialogo col professionista di turno, questo il senso del pasta bar!

Esperienza formativa non banale. E poi la curiosità da parte dei turisti, anche italiani, nello scoprire come in Campania ogni trafila si chiami un abbinamento preciso. L’idea del pasta bar a tu per tu con i cuochi discende direttamente dalle serate Indovina chi viene a cena del Pastificio dei Campi, un progetto che ha riscontrato talmente tanto successo da volerlo declinare per il grande pubblico per trasmettere la tradizione a chi è curioso di conoscerla! L’avventore mentre aspetta di mangiare potrà carpire i segreti per l’esecuzione impeccabile di un buon piatto di pasta, con formati spesso ignorati nella dispensa di casa.

La supervisione, chiaramente, resta affidata a Guida (sbirciare  i suoi consigli per acquisto, preparazione e cottura della pasta), ma a condurre la brigata ci sarà ogni giorno Pierpaolo Giorgio. In carta una quindicina di proposte: 3 di carne, 3 di verdure, 3 dall’orto, 3 di tradizione, 3 dolci, uno a base di pasta;  2 menu degustazione per i più curiosi; 24 posti in tutto, secondo la formula del banco bar (2 chef in cucina, per ognuno 12 ospiti da seguire), e vista sul mare (seafront) dal piano rialzato dello store, dove trova spazio anche un tavolo dello chef!

Un nuovo modo di concepire l’elemento aggregante del luogo bar applicato alla valorizzazione e promozione di un prodotto di eccellenza come la pasta!

 

 

Share