Classici

American Whiskey Cocktails

american bar.it

Il whisky ha poche possibilità d’essere miscelato, ma se c’è un tipo più adatto ad essere abbinato ad altri ingredienti è proprio il whiskey americano.

Blended Comfort
Categoria:medium long drink
Mise-en-place: frullatore, ghiaccio a scaglie e cubetti, cannucce
Bicchiere: tumbler medio
Quantità: 12 cl.
Ingredienti:
4/10 Bourbon Whiskey
3/10 Southern Comfort
1/10 Vermouth dry
2/10 succo di limone fresco
1 cucchiaino di zucchero
Guarnizione: fettine di pesca
Preparazione: nel blender, frullare tutti gli ingredienti con il ghiaccio a scaglie, versare nel bicchiere con ghiaccio a cubetti, guarnire con le fettine di pesca e le cannucce.

Blizzard
Categoria: medium long drink
Mise-en-place: shaker, ghiaccio in cubetti
Bicchiere: tumbler medio
Quantità: 10 cl.
Ingredienti:
5/10 Bourbon Whiskey
4/10 succo di mirtillo
1/10 succo di limone
1 cucchiaio di zucchero
Preparazione: shakerare gli ingredienti con ghiaccio e versare nel bicchiere con ghiaccio, decorare con agrume fresco e cannuccia.

Bourbon Highball
Categoria: long drink
Mise-en-place: ghiaccio a cubetti
Bicchiere: tumbler grande
Quantità: 12 – 14 cl.
Ingredienti:
4 cl. Bourbon Whiskey
Ginger Ale
Guarnizione: lunga scorza di limone
Preparazione: inserire nel tumbler molti cubetti di ghiaccio e la lunga buccia di limone strizzata, evitando nel taglio la parte bianca amara, versare il bourbon e colmare con ¾ della bottiglietta di Ginger ale, miscelare senza aggiungere nessun stick.
Commento: per Highball s’intende un long drink d’origine americana, con una base alcolica. I distillati ambrati sono i più adatti: bourbon, scotch, brandy o rum, ma abitualmente ormai è richiesto e diventato un classico solo il Bourbon Highball, bevanda dissetante priva di zuccheri indicata nelle stagioni calde.

Brooklyn
Categoria: short drink a tutte le ore
Mise-en-place: mixing-glass, ghiaccio cristallino
Bicchiere: doppia coppetta cock.
Quantità: 7 cl.
Ingredienti:
6/10 Rye Whiskey
4/10 Vermouth rosso
1 goccia Amer Picon
Preparazione: ghiacciare e scolare il mixing-glass, versare e rimestare gli ingredienti, poi versare nella coppetta ghiacciata.
Commento: un classico cocktail che apparteneva al ricettario dell’I.B.A.

Canadian Mist
Categoria: short drink
Mise-en-place:ghiaccio pilé
Bicchiere: old fashioned
Quantità: 4 cl.
Ingredienti:
40 g. Canadian Whiskey o altro tipo
Guarnizione: lunga buccia di limone
Preparazione: direttamente nel bicchiere riempirlo di ghiaccio a scaglie, versare una porzione di whisky, aggiungere la buccia di limone strizzata e mescolare.
Commento: questo tipo di drink può essere servito con altro tipo di distillato o liquore.

Kentucky Orange Blossom
Categoria: medium long drink
Mise-en-place: shaker, ghiaccio, cannucce
Bicchiere: tumbler medio
Quantità: 10 cl.
Ingredienti:
5/10 Bourbon Whiskey
1/10 Cointreau
4/10 succo d’arancia
Guarnizione: spirale lunga di buccia di limone e fettina d’arancia
Preparazione: shakerare gli ingredienti con ghiaccio e versare nel bicchiere con ghiaccio, guarnire.

Lena (IBA Competition 1971)
Categoria: short drink pre dinner
Mise en place: mixing glass, ghiaccio
Bicchiere:coppetta cock:
Quantità: 7 cl.
Ingredienti:
5/10 Bourbon Whiskey
2/10 Vermouth rosso
1/10 Bitter Campari
1/10 Vermouth Dry
1/10 Galliano Liquore
Guarnizione: ciliegina rossa
Preparazione: miscelare delicatamente gli ingredienti e versare nella coppetta ghiacciata
Commento: questo cocktail è senz’altro da riproporre on the rocks.

Manhattan
Categoria:short pre dinner cocktail
Mise-en-place: mixing-glass, ghiaccio
Bicchiere: coppetta cock.
Quantità: 7 cl.
Ingredienti:
7/10 Rye Whiskey
3/10 Vermouth rosso
1 goccia d’angostura
Guarnizione: una ciliegina rossa
Preparazione: la goccia d’angostura viene versata prima degli altri ingredienti sul ghiaccio, (nel caso di un’esagerata quantità versata si può ancora eliminare), si versano gli altri ingredienti e si miscela delicatamente, si versa nella coppetta ghiacciata aggiungendo la ciliegina.
Commento: il Manhattan è uno dei più classici cocktail miscelato con whiskey, nato in America alla fine dell’800. Una volta era uno dei più richiesti, proprio per la sua decisa personalità e dal gusto pieno. Ad oggi è messo un po’ da parte, come quasi tutti i classici, per seguire la proposta dei drink caraibici; potrebbe essere riproposto on the rocks , metodo di bere gradito anche da un pubblico giovane.
Il Manhattan può essere bevuto come aperitivo preparato in formule diverse:
Dry Manhattan
Il vermouth dry sostituisce il rosso, si aggiunge una scorza di limone al posto della ciliegina.
Perfect o Medium Manhattan
Si divide la quantità del vermouth rosso 2/10 con il vermouth dry 2/10 e 6/10 di Rye Whiskey.

Mint Bourbon Julep
Categoria: medium drink a tutte le ore
Mise-en-place: ghiaccio a scaglie e cubetti, mortaio, pestello e passino
Bicchiere: old fashioned grande
Quantità: 7-8 cl.
Ingredienti:
5 cl. Bourbon whiskey
2 cucchiaini di zucchero semolato
2 cl. d’acqua fresca
alcune foglie di menta fresca
Guarnizione: un germoglio di menta e frutta fresca, cannucce.
Preparazione: mettere in un pestello le foglie di menta e lo zucchero, pestare col muddler, riempire il bicchiere con ghiaccio a scaglie e alcuni cubetti, filtrare e versare sopra l’estratto pestato, aggiungere il Bourbon e mischiare bene finché il bicchiere diventerà brinato, guarnire con frutta tagliata a pezzetti grossi, foglie di menta e cannuccia piccola, spolverare in superficie un poco di zucchero semolato.
Commento: i Julep o Mint Julep, si classificano fra le bevande più vecchie d’origine americana specie negli Stati del Sud (Kentucky), poi diffusasi in tutto il mondo e imitata poi dal più diffuso caraibico Mojito. Considerate bevande rinfrescanti nei climi caldi, il Bourbon Julep è bene prepararlo solo se richiesto, certamente chi lo beve sarà un buon conoscitore del bere classico.

Old Fashioned
Categoria: short cocktail on-the rocks, a tute le ore
Mise-en-place: ghiaccio cristallino
Bicchiere: old fashioned grande
Quantità: 4-5 cl.
Ingredienti:
1 dose di Bourbon Whiskey
1 zolletta si zucchero
2-3 gocce d’angostura
1 spruzzo di seltz
Guarnizione: 2 ciliegine rosse, fettina d’arancia, scorza di limone,
Preparazione: direttamente nel bicchiere, sciogliere con poco seltz la zolletta di zucchero imbevuta d’angostura, pestandola con l’aiuto del muddler, aggiungere molti cubetti di ghiaccio ed il whiskey, completare con le guarnizioni e spruzzare con seltz o soda e miscelare.
Commento: noto in tutto il mondo, era preparato con whiskey di mais, ora è abitualmente preparato con Bourbon Whiskey, ma si può preparare anche con altro distillato preferito: Rye, Canadian o Scotch Whiskey.

Old Pal
Categoria:pre dinner cocktail
Mise-en-place: mixing-glass, ghiaccio cristallino a cubetti
Bicchiere: old fashioned
Quantità: 6 cl.
Ingredienti:
4/10 Rye o Canadian Whiskey
3/10 Bitter Campari
3/10 Vermouth Dry
Preparazione: miscelare gli ingredienti nel mixing-glass e versarli nel bicchiere con ghiaccio
Commento: un classico cocktail che apparteneva al ricettario dell’I.B.A. L’ Old Pal è una miscela gradevole ma robusta, adatta a palati abituati alle miscele forti, può essere ingentilito nell’aroma spruzzando una buccia d’arancia.

Oriental
Categoria:short drink cocktail a tute le ore
Mise-en-place: shaker, ghiaccio
Bicchiere:doppia coppetta cock.
Quantità: 6/7 cl.
Ingredienti:
5/10 Rye Whiskey
3/10 Vermouth rosso
2/10 Curaçao bianco
2 cucchiaini di succo di limone fresco
Preparazione: ghiacciare lo shaker e scolare, versare gli ingredienti e shakerare, versare nella coppetta ghiacciata.
Commento: un classico cocktail che apparteneva al ricettario dell’I.B.A.

Sazerac
Categoria: short drink on the rocks a tutte le ore
Mise-en-place: shaker, cubetti di ghiaccio, buccia di limone
Bicchiere: old fashioned
Quantità: 7-8 cl.
Ingredienti:
4 cl. Bourbon whiskey
2 cl. acqua fresca
1 cl. Absinthe
1 cl. Sciroppo di zucchero
6 gocce Angostura
Preparazione: riempire il bicchiere con molti cubetti di ghiaccio, versare sopra l’assenzio e l’acqua e rimestare. Shakerare il bourbon con lo sciroppo e l’angostura, quindi versare nel bicchiere sopra all’altro contenuto, miscelare e sprizzare l’olio della buccia di limone.
Commento: tornato nella bottigliera l’Absinthe, eventualmente sostituibile con Pernod, questa miscela è ancora attuale piacevolmente aromatica e fresca.

Tuttosi (IBA Competition 1969)
Categoria:short drink after dinner
Mise-en-place: mixing glass, ghiaccio in cubetti
Bicchiere:coppetta cock.
Quantità: 7 cl.
Ingredienti:
4/10 Canadian Whiskey
2/10 Brandy
2/10 Vermouth rosso
1/10 Galliano Liquore
1/10 Mandarinetto
Buccia d’arancia
Preparazione: si miscela delicatamente nel mixing glass, si versa nella coppetta fredda e si spruzza la buccia d’arancia.

Ward Eight
Categoria: medium long drink
Mise-en-place: shaker ghiaccio a scaglie e cubetti, cannucce
Bicchiere: Claret glass (largo a stelo)
Quantità: 9-10 cl.
Ingredienti:
6/10 Blended Bourbon o Canadian Whisky
2/10 succo di lime
1/10 succo di limone
1/10 sciroppo di granatina
1 cucchiaio zucchero semolato
Guarnizione: fetta d’arancia o frutta fresca e cannucce
Preparazione: shakerare gli ingredienti con ghiaccio in cubetti, versare nel bicchiere colmo di ghiaccio a scaglie e guarnire con l’arancia e le cannucce.

Whiskey Sour
Categoria: after dinner , long drink a tutte le ore se servito on the rocks
Mise-en-place: shaker, ghiaccio a cubetti
Bicchiere: doppia coppetta cocktail oppure old fashioned
Quantità: 7 cl.
Ingredienti:
6/10 Bourbon Whiskey
3/10 succo di limone fresco misto al liofilizzato contenente albumina
1/10 sciroppo di zucchero, meglio un cucchiaino di zucchero semolato
Guarnizione: servito on the rocks, aggiungere fettina d’arancia e ciliegina rossa
Preparazione: shakerare velocemente tutti gli ingredienti con ghiaccio cristallino e versare nella coppetta ghiacciata.
Preparazione on the rocks: versare nel bicchiere old fashioned con tanto ghiaccio e decorare con arancia, ciliegia e spruzzare con seltz o soda.
Commento: il Bourbon whiskey è il distillato che meglio fa risaltare la freschezza di questa categoria di drink, molto versatile ad essere servito anche con molto ghiaccio (on the rocks), equilibrato con lo zucchero, ed eventualmente spruzzato con seltz, diventando così un long drink più gradito. La ricetta I.B.A. porta gli ingredienti metà e metà con molto sciroppo di zucchero, probabilmente rendendo la bevanda solo mediamente aspra, come dice il nome. L’albume d’uovo è sconsigliato in quanto è anche proibito l’uso durante l’estate perché facilmente deperibile.

Whiskey Sling
Categoria: long drink
Mise-en-place: ghiaccio, cannucce
Bicchiere: tumbler medio
Quantità:12 cl.
Ingredienti:
6/10 Blended Whiskey
4/10 succo di limone fresco
zucchero semolato
Soda water
Guarnizione: fettina di limone, ciliegina rossa, cannucce
Preparazione: sciogliere direttamente nel bicchiere col succo di limone e un poco di soda due cucchiaini di zucchero, aggiungere il ghiaccio, il distillato, mescolare, decorare.
Commento: drink dissetante appartenente ad una categoria molto ben rappresentata dal Singapore Sling, si può preparare anche con altri tipi di distillati, ma occorre renderli sempre freschi e frizzanti.

Share

Categories: Classici

Tagged as: , ,