Cocktail

American Coffee: nel drink la tostatura del caffè

american-coffee

L’American Coffee è una straordinaria rivisitazione di un classico dell’universo dei drink. Ve ne facciamo scoprire i segreti direttamente dalla Rotonda Bistro.

Sempre sulla scia dei cocktail sotto i 21° alla Rotonda Bistro, presentiamo il nostro AMERICAN COFFEE. Per arrivare al gusto deciso di questo cocktail avremmo potuto usare dei liquori al caffè, ma abbiamo invece deciso di ricoprire il nostro americano cocktail di aroma e di sapore della tostatura.

Lo splendido scenario della Rotonda Bistro

Lo splendido scenario della Rotonda Bistro

La tecnica che usiamo è molto semplice e si chiama “percolazione”, usata dal maestro Luca Picchi, massimo conoscitore del Negroni e al quale potete far visita al Caffè Rivoire di Firenze. Con la tecnica di percolazione dobbiamo come prima cosa prendere in mano un colino conico e riempirlo di chicchi di caffè. Sul colino, poi, filtreremo il nostro cocktail bagnando accuratamente tutti i chicchi per un paio di volte. Lo stesso caffè non va buttato, può essere poi riutilizzato per l’esecuzione di un altro cocktail aumentando il numero di filtraggi.

Sul nostro cocktail abbiamo aumentato le dosi e aggiunto delle gocce di angostura bitter per rafforzare il sapore e dare più corpo. L’American Coffee nasce grazie alla voglia di presentare ai nostri ospiti altre scelte dei nostri classici, questo twist & classic del Americano Cocktail ha trovato casa alla Rotonda Bistro e dentro i cuori dei nostri visitatori.

Un luogo in cui sono protagonisti sapori e aromi

Un luogo in cui sono protagonisti sapori e aromi

5 cl BORDIGA BITTER
5 cl VERMOUTH DRAPÒ ROSSO
3 dash Angostura Bitter
2 passaggi di PERCOLAZIONE AL CAFFE’
Bicchiere: Mug trasparente alta
Decorazione: fetta di arancia disidratata, scorza di limone e qualche chicco di caffé.

Share