Distillati

Whisky – altri paesi produttori

suntory bar.it

Il Giappone è un gran produttore di whisky di notevole qualità da quasi cent’anni per un consumo nazionale che si limita ad un’esportazione sul Pacifico orientale.
Al Giappone non mancano le acque pure e cristalline, un clima temperato, le torbiere tipiche della Scozia, benché con caratteristiche terrose diverse e l’orzo coltivato localmente per la produzione del malto; e ciò che non hanno è importato anche dalle Highlands scozzesi pur di produrre un “Japan Whisky” di alta qualità.
Di conseguenza il Giappone ha un centinaio di distillerie che s’ispirano a produrre un whisky di tipo scozzese; anche perché all’inizio del novecento fu la Scozia ad istruire i primi distillatori, insegnandogli a distillarlo, miscelarlo, invecchiarlo e di conseguenza portarli a produrre un whisky di stile scozzese, ma con un sentore e sapore di torba dai toni più sottili e dal profumo più leggero e delicata fragranza.
Sono tuttavia solo alcune le grandi distillerie che producono la maggiore quantità e qualità di whisky.

  • Suntory, con sede ad Osaka, produce i due terzi del whiskey giapponese nella distilleria situata nella valle di Yamazaky, vicino alla città di Kyoto.
  • Hakushu, la seconda distilleria nel distretto Yamanashi, dotata di 24 alambicchi,
  • Hakushu Higashi, nella città situata ai piedi della montagna Kaikomagatake, che fornisce l’acqua cristallina alle distillerie. Produce Blended, Watted e Single Malt Whisky.
    Suntory Yamazaky
    , dal nome della più antica distilleria giapponese, è un Pure Malt Vatted Whisky 12 y.o. di straordinaria freschezza e aromaticità, leggero e secco.
    Suntory Royal
    Suntory Reserve
    Suntory Imperial
    Suntory White e Red Label
    Suntory Blend Hibiky, con una ventina d’anni d’invecchiamento, dai notevoli aromi fruttati e di legno.
  • Nikka Distilling Co. L.T.D. Il secondo produttore di Japan Whisky per quantità, con una caratteristica distilleria a Yoichi, piccola cittadina a ovest di Sapporo sull’isola di Hokkaido e un’altra distilleria a Sandai nel nord della principale isola di Honshu.
    Distillerie fondate dal percussore della distillazione di whisky giapponese Masaka Taketsuru, che fece i suoi studi di chimica all’università di Glasgow e lavorò in una distilleria scozzese all’inizio del novecento.

Nikka_whisky bar.itLa Nikka Distilling produce e miscela una notevole gamma di Single Malt Wisky somiglianti a quelli delle Isly scozzesi.
Nikka Whisky Extra – Gold & Gold, sono blended di medio corpo
Super OldBlack 50 De Luxe Black NikkaKingsland, sono whisky di corpo leggeri.
Northland Nikka Whisky, è un super leggeri
Single Malt “Yoichi”, con 10 anni d’invecchiamento a 45° con sapore pulito, delicato e aromi di legno e spezie
Nikka 10 anni Cask Strenght con 62,2% vol. è uno dei grandi whisky di qualità mondiale.

Altre notevoli distillerie sono:

  • Kirin Seagram, con distillerie ai piedi del monte Sacro Fuji, con produzione di whiski leggeri, secchi di stile scozzese.
    Blended Super Premium Crescent
    Premium Emblem

    Robert Brown De Luxe
    New 1000 Blende Whisky Standard
  • Sanraku Ocean, produce
    Single Malt Kanizawa
    Japan Whisky Asama Super Premium
    Blended Standard Route
    Premium Status
    Ocean Special Old Premium
    Standard Blend Gloria Japan Whisky

Sono questi i quattro maggiori produttori di single malt e miscelatori di blended di qualità del Japan Whisky.

Altri Paesi producono Whisky Blended soprattutto di qualità mediocre per consumi locali, imitando la produzione dei whisky di stile americano: Spagna, Galles, Turchia, India, Pakistan, Australia, Nuova Zelanda.

distillerie des menhirs bar.itUltima e recente novità in Francia nella cittadina della Bretania di Lanion è stato distillato nel 1999, da Guy Le Lay distillatori di quasi centenaria esperienza, un distillato di grano nero, cereale tipico della Bretagna, nella distilleria dei Menhirs situata a Plomelin nel Finistère. Con una doppia distillazione a fuoco diretto.
Maturato per tre anni, in quantità limitata, in fusti di legno provenienti da Cognac, nel 2002 è stato ufficialmente messo in commercio Eddu Silver (Eddu in bretone significa “grano nero” ) imponendosi subito per il suo particolare stile con aromi e dolcezza originali nei tipi:
Eddu Blended
Eddu Gold
Eddu Pur Malt

Con questo mio ultimo post ho concluso la mia meticolosa ricerca sul distillato “whisky”, che per produrlo ha la ricchezza di particolari materie prime da distillare, sistemi diversi di distillazione, differenti attenzioni e pratiche d’invecchiamento, storia e metodi diversi d’essere bevuto o miscelato.
Questo mio particolare lavoro di ricerca delle qualità dei distillati, benchè oggi siano molte le possiblità di venirne a conoscenza attraverso libri, riviste e web, iniziò nel 1980 con la mia prima personale pubblicazione del “Manuale del Barman” e continua tuttora con i “Manuali del Bar” su Bar.it. Ho voluto fare una sintesi per metterla a disposizione di chi opera nei locali pubblici o affronta il nuovo mestiere di mescere alcol. E sopratutto spero che capiti sotto gli occhi di quei giovani che bevono alcol a profusione senza conoscere il valore del lavoro dato al prodotto di produzione, con la speranza che si rendano conto che l’alcol va bevuto con parsimonia: annusando, sorseggiando, degustando in relax per aprezzare.

Share