Birra

5 birre per l’estate!

birre-estate

Leggera, fresca e maledettamente dissetante. Queste sono le caratteristiche che il cliente cerca quando, d’estate, i consumi di birra si impennano. È molto importante farsi trovare pronti, perché in soli 3-4 mesi si vende più birra che nel resto dell’anno.

La Saison è una tipologia di birra adattissima per la stagione estiva

La Saison è una tipologia di birra adattissima per la stagione estiva

Ricordo sempre che non esiste la birra perfetta, ma solo la birra perfetta per la tua clientela. La regola pratica è solo una: se il cliente beve una birra e va via, c’è qualcosa che non va. Se la birra lo colpisce e ne beve un’altra, abbiamo azzeccato la birra. Se entra con la voglia di una birra e ne beve tre, stiamo servendo una grande birra. Quindi, come vedi, puoi triplicare i tuoi incassi, vale la pena perdere un po’ di tempo per strutturare una proposta Birra competitiva. Ecco alcuni esempi di birra perfetta per l’estate e alcuni nomi commerciali. Abbiamo preso in considerazione birre ALE, di alta fermentazione, in quanto le birre Lager sono tutte prodotti freschi, ottimi per la stagione calda.

Saison – Tipologia fiamminga che rappresenta l’estate e il periodo della mietitura del grano ne è la sua festa, sin dal medioevo. I lieviti che si usano per questa birra sono imparentati a quelli del vino rosso, infatti le sensazioni olfattive sono esplosive, annusando queste birre a occhi chiusi sembra di essere in mezzo a una passeggiata in un orto botanico. La secchezza finale si bilancia perfettamente con il suo tenore alcolico (esempi Saison Dupont, La Rulles Estivale, Saison De Gazen Toren, in Italia Seson di Piccolo Laboratorio, Tabularasa di Toccalmatto).

Blanche – Birra classica di frumento di scuola belga, sono più leggere, nel corpo, rispetto alle Weiss Tedesche e aromatizzate, normalmente con Coriandolo e bucce d’arancia amara, che le rendono molto beverine e aromatiche. Le birre più commerciali sono più dolciastre, le marche più artigianali hanno un retrolfatto agre e speziato, che le rende molto fresche e beverine (esempi Hooegaarden, Celis White, Blanche de Namur, in Italia Math la 68, Asia di Hammer).

Red Flemish Sour Ale – Birre Rosse Acide delle Fiandre. Per la loro modalità di produzione, sono considerate l’anello di congiunzione tra il vino e la birra, infatti vendono invecchiate anni in botti di Sherry (che donano colore e tannini) e poi tagliate con birre più giovani. Sono birre dove il dolce e l’acido si amalgamano alla perfezione (esempi Rodenbach, Bourgogne De Flandres, in Italia Madamin di Loverbeer).

Nel vostro locale, per l'estate, non può mancare una birra Blanche

Nel vostro locale, per l’estate, non può mancare una birra Blanche

Kolsh – Una birra con una chiara connotazione geografica: Colonia. Tanto che i produttori che non sono di questa zona non possono usare il nome Kolsch per produrre questo tipo di birra. Prodotte con lieviti Ale ma maturate a temperature da Lager, il risultato è una birra mostruosa nel suo bilanciamento tra dolcezza fruttata e secchezza data dai luppoli (esempi Gaffel Kolsch, Reissdorf Kolsch, in Italia Rodersch di BIDU, Leonardo di Accademia della Birra).

Ipa – Birra molto aromatic, prodotta con dosi massicce di luppolo. La tipologia nasce in Inghilterra e poi si sposta in America. Quando, intorno al 2006, arriva in Italia, diventa la tipologia preferita dei birrai Artigianali. Molto amara, piuttosto frizzante e con uno spettro olfattivo che nessun prodotto alcolico riesce ad avere (esempi Sierra Nevada Pale Ale, Moore Nor Hop, Cane di Guerra IPA, Reale Extra del Borgo).

Share

Categories: Birra

Tagged as: , , ,